Previsione congiunturale e crescita economica per il 2022
Articoli

L’economia globale dopo il COVID-19. Cosa si prevede per gli investitori.

Quale sarà l’andamento dei mercati finanziari nel 2022? Prima le buone notizie per gli investitori: la crescita economica prosegue. Allo stesso tempo, tuttavia, l'economia globale deve affrontare importanti sfide. La previsione congiunturale nell'Investment Outlook 2022 di Credit Suisse.

La crescita economica continua

Anche se la pandemia non è ancora terminata, le vaccinazioni hanno contribuito a ristabilire una parziale normalità. La ripresa dovrebbe proseguire nel 2022. Si prevede una forte crescita economica pari al 4,3 per cento. Tale crescita si fonda su una solida domanda, un contesto di politica fiscale e monetaria favorevole e l’ulteriore allentamento delle restrizioni.

L’inflazione dovrebbe raggiungere il picco massimo

L'aumento dell’inflazione è stato uno dei temi centrali del 2021 e rimarrà tale anche in futuro. Per il 2022 si prevede che il tasso di inflazione globale si manterrà su un livello elevato, pari al 3,7 per cento. Sarà decisiva la reazione delle banche centrali. Gli esperti di Credit Suisse ritengono che inizialmente molte banche centrali ridurranno gli acquisti di titoli. I tassi d’interesse, invece, dovrebbero rimanere invariati fino a che l’inflazione sarà in calo rispetto al livello del 2021.

Il tasso d'inflazione negli USA dovrebbe subire un calo dopo il 2022

Il tasso d'inflazione negli USA dovrebbe subire un calo dopo il 2022

Gli Stati Uniti hanno sostanzialmente superato la fase di ripresa dei prezzi. Vengono meno gli effetti base.


Ultimo aggiornamento: 9.2021
Fonte: BEA, Credit Suisse

Probabile rialzo dei tassi d'interesse reali nel 2022

A causa dei tassi d'inflazione leggermente inferiori, in combinazione con la riduzione degli acquisti di titoli e degli aumenti dei tassi d’interesse, nel 2022 i tassi d'interesse reali potrebbero aumentare in alcuni Paesi. Di conseguenza si prevede una riduzione dei proventi sui mercati finanziari, in particolare su quelli obbligazionari, e un aumento della volatilità. Pertanto, per i governi e le famiglie potrebbe risultare più difficile onorare i propri debiti.

Il settore dei servizi registra una ripresa

La produzione industriale globale dovrebbe continuare a crescere e le difficoltà di approvvigionamento dovrebbero attenuarsi rispetto al 2021. Anche il settore dei servizi ha nettamente beneficiato della ripresa congiunturale. Se le restrizioni correlate al coronavirus hanno frenato innanzitutto la piena ripresa del settore del turismo e della ristorazione, nel 2022 l’ulteriore allentamento delle restrizioni potrebbe determinare una crescita del settore dei servizi persino più rapida di quella dell'economia globale.

Nuove tendenze trasformano l'economia globale

Gli esperti di Credit Suisse ritengono che probabilmente i principali cambiamenti economici dei prossimi anni non avranno alcuna relazione con la pandemia. Tali cambiamenti includono: mutamento demografico, problemi di spesa, nuove e dirompenti tecnologie e rafforzamento del capitalismo di Stato

Mutamento demografico

La popolazione attiva nella maggior parte del mondo è in fase di stagnazione. Ciò dovrebbe causare carenza di manodopera e, di conseguenza, un crescente aumento dei salari. Per questa ragione è probabile che le imprese investano maggiormente nell’automazione.

Problemi di spesa

La politica dovrà affrontare l’aumento della spesa sanitaria per effetto dell’invecchiamento demografico, il passaggio alle energie rinnovabili, la modernizzazione delle infrastrutture da tempo attesa e gli investimenti in tecnologie dirompenti. Nuove normative e imposte e una maggiore redistribuzione del reddito possono produrre un clima imprenditoriale meno stabile e amplificare le variazioni congiunturali.

Nuove tecnologie

Le nuove tecnologie, come l’informatica quantistica o le applicazioni blockchain, potrebbero contribuire a risolvere molti dei problemi del nostro tempo. Allo stesso tempo, dovrebbero trasformare radicalmente il settore finanziario e i modelli di business tradizionali.

Capitalismo di Stato

Negli ultimi 20 anni nei Paesi industrializzati sono scomparsi molti posti di lavoro nel ceto medio, mentre è aumentato il numero di posti di lavoro a retribuzione bassa ed elevata. Ne consegue un aumento delle differenze di ricchezza e di reddito che, probabilmente, i governi affronteranno operando una redistribuzione del reddito mediante le imposte.

L’economia globale sta cambiando

Il 2022 dovrebbe essere l’anno della ripresa e della transizione dopo la pandemia. Se si considerano i nuovi fattori, come il cambiamento climatico e demografico e le nuove tecnologie, il mondo si muove verso un nuovo ordine economico. Ciò sicuramente offre nuove opportunità agli investitori. Infatti l'economia globale dovrebbe continuare a crescere nel corso del prossimo decennio, anche se probabilmente la crescita sarà caratterizzata da maggiore instabilità e volatilità rispetto al recente passato.

Avete domande su questo argomento?

Richiedere una consulenza This link target opens in a new window
Saremo lieti di aiutarvi. Non esitate a contattarci al numero 0844 844 005.