Digitalizzazione: come investire nel progresso tecnologico, Burkhard Varnholt über Geld investieren in technischen Fortschritt
Articoli

Più rapidamente, meglio, oltre – cosa significa il progresso tecnologico per gli investitori

La crescente digitalizzazione è un volano importante per il progresso tecnologico. Ne risultano interessanti possibilità d'investimento. Tuttavia, gli investitori dovrebbero prestare attenzione ad alcuni punti.

Nel progresso tecnologico sono insiti molta creatività e deflazionismo. È la forza invisibile che supera il vecchio e crea il nuovo. Per le imprese, i consumatori e gli investitori crea vantaggi e opportunità, ma anche rischi:

maggiore produttività per le imprese (che negli ultimi decenni ha espresso solo una crescita trascurabile), prezzi inferiori o qualità migliore per i consumatori. Viceversa, gli investitori noteranno che delle dieci principali aziende del mondo nel 1980, oggi solo una (ExxonMobile) figura tra le prime 10, mentre le attuali prime 3 (Apple, Alphabet, Amazon) sono il prodotto del progresso tecnologico della digitalizzazione.

La digitalizzazione promuove la diffusione del progresso tecnologico

Poiché le idee si diffondono sempre più rapidamente, anche gli effetti di rete accelerano, non appena viene superato un certo numero di utenti. Il telefono ha impiegato ad esempio circa 75 anni per acquisire 50 milioni di utenti. Per l'aereo in compenso sono occorsi 68 anni, per l'automobile 62 anni, per la lampadina 46 anni e il televisore solo 22 anni.

Youtube, Facebook e Twitter hanno fatto lo stesso persino in soli quattro, tre e due anni – e la app smartphone «Pokémon Go» addirittura in 19 giorni1. Sembra forse banale. Eppure, tutti questi sviluppi sono stati, in modo diverso, sostenitori nonché simbolo della digitalizzazione e di un'evoluzione tecnologica globalizzata che oggi viviamo giorno dopo giorno.

1 Alcuni di questi dati sono citati da Barry Ritzholtz, «The World is about to change even faster» su Bloomberg, 06.07.2017

Tre pensieri sul progresso tecnologico che gli investitori dovrebbero fare propri



1

Primo, ci troviamo all'inizio di un progresso tecnologico in fase di accelerazione che si sta compiendo in forma globalizzata in tutti i settori. Con la digitalizzazione, la diffusione di nuove idee si emancipa sempre più dagli sviluppi politici, ma gli scambi commerciali e la produzione no. In numerosi settori ne traggono profitto soprattutto i proprietari di reti. Possono realizzare redditi di monopolio naturali al pari delle aziende che commercializzano autentiche innovazioni («The winner takes it all»).

 

2

Secondo, spesse volte, ma non sempre, il progresso tecnologico esplica effetti deflazionistici . Gli investitori devono pensare in un'ottica globale.  L'inflazione attualmente modesta è da accreditare in buona parte al progresso tecnologico. Ma nel lungo periodo è anche un fenomeno monetario e potrebbe risalire. Sui mercati non ci sono strade a senso unico.



3

Terzo, si sta ampliando la forbice tra vincitori e  vinti . I consumatori rimangono perlopiù vincitori, mentre gli investitori devono fare di più per cautelarsi dalle perdite. Ma non dovrebbero perdersi d'animo e osare investire in nuove realtà. Gli investimenti collettivi specializzati sono di aiuto al pari di una gestione patrimoniale attiva   globale. Con i nostri studi sui Supertrend offriamo agli investitori analisi e raccomandazioni d'investimento specializzate gestite con professionalità.