Denaro della cassa pensione per il finanziamento della proprietà abitativa in caso di divorzio
Articoli

Che cosa succede in caso di divorzio se la proprietà abitativa è stata finanziata con fondi dalla cassa pensione?

Molte coppie finanziano la propria casa o il proprio appartamento con fondi dalla cassa pensione. In alcuni casi questa forma di finanziamento ha senz’altro senso. Nel caso di un divorzio la questione può tuttavia diventare complicata, soprattutto quando la persona che non ha effettuato il prelievo anticipato dalla cassa pensione vuole mantenere la proprietà della casa.

Se una coppia di coniugi preleva fondi dalla cassa pensione per l’acquisto della proprietà abitativa, il denaro rimane vincolato per l’intera durata del matrimonio e la cassa pensione annota una «restrizione del diritto d’alienazione» nel registro fondiario per gli averi prelevati.

Vendita dell’immobile

Se la coppia vuole vendere la casa nell’ambito di un divorzio, la cassa pensione deve acconsentire alla vendita. Con il ricavato dalla vendita l’importo del prelievo anticipato viene rimborsato alla cassa pensione della persona che ha effettuato il prelievo anticipato. Successivamente vengono conteggiati gli averi accumulati durante il matrimonio da entrambi i coniugi nella cassa pensione. Naturalmente da questo conteggio risultano due importi diversi. La metà di questa differenza deve essere versata dal coniuge che ha accumulato gli averi di maggiore importo alla cassa pensione dell’altro coniuge sotto forma di pagamento compensativo.

Acquisizione dell’immobile

Se uno dei coniugi dopo il divorzio rileva l’immobile come unico proprietario, la questione non è più così semplice: se il prelievo anticipato è stato effettuato dalla persona che mantiene la proprietà dell’immobile, questa persona può rilevare il prelievo anticipato. In questo caso l’altro coniuge ha diritto a un pagamento compensativo.

Nel caso in cui la persona mantenga la proprietà di un immobile per il quale non è stato effettuato un prelievo anticipato, non esiste una soluzione standard; le possibilità disponibili dipendono da diversi fattori e devono essere verificate in base alla situazione specifica. Per questo motivo si deve assolutamente coinvolgere uno specialista.