Quota di superfici sfitte di nuovo in forte aumento
Articoli

Abitazioni vacanti a livelli record. Ma si continua a costruire.

Mai prima d'ora si erano osservate tante abitazioni vacanti in Svizzera. In gran parte si tratta di appartamenti in affitto. Anche la quota di abitazioni di proprietà vacanti è aumentata, pur se per altri motivi.

La quota di superfici sfitte raggiunge un nuovo livello record

Anche nell'anno in corso il numero di abitazioni vacanti sta crescendo in misura considerevole. Con 8020 appartamenti, la progressione è la più sostenuta degli ultimi 20 anni. È quanto emerge dal Monitor immobiliare Svizzera 3° trimestre 2018. Nel complesso, la quota di superfici vacanti è più che raddoppiata negli ultimi nove anni, raggiungendo un nuovo picco assoluto di 72 294 unità abitative al 1° giugno 2018. La quota di superfici sfitte sale così all'1,62%.

quota-di-superfici-sfitte-appartamenti-svizzera

Massimo incremento della quota di superfici sfitte dal 1997

Indice delle disponibilità abitative (scala a sinistra) e crescita delle abitazioni vacanti
Fonte: Ufficio federale di statistica, Credit Suisse

Anche la quota di superfici vacanti tra le abitazioni di proprietà è in crescita

L'82,6 per cento delle unità immobiliari vacanti è costituito da appartamenti in affitto, la cui quota di disponibilità è aumentata in misura significativa, passando dal 2,24 al 2,51 per cento nell'arco di un anno. La causa va ricercata nella persistente eccedenza di produzione. Nonostante il calo dell'immigrazione si costruiscono più appartamenti in affitto.

Anche il numero di superfici sfitte tra le abitazioni di proprietà è in aumento, pur se a un livello nettamente più modesto. È rimasta pressoché invariata la quota di superfici vacanti tra le case unifamiliari (dallo 0,41 allo 0,43 per cento), mentre per gli appartamenti in condominio si registra un incremento un po' più forte (dallo 0,81 allo 0,94 per cento), pari a 1000 appartamenti vacanti in più. Questa cifra lascia sorpresi, poiché, a differenza della vivace attività edilizia nel segmento degli alloggi in affitto, si costruiscono meno abitazioni di proprietà. Sono in calo infatti sia le licenze edilizie sia le domande di costruzione.

domande-di-costruzione-licenze-edilizie-case-unifamiliari-appartamenti-in-condominio

Attività edilizia in calo per le proprietà di abitazioni

Numero di unità abitative, somma mobile a 12 mesi
Fonte: Baublatt, Credit Suisse

La domanda di appartamenti in condominio è in calo

La crescita delle superfici sfitte nel segmento degli appartamenti in condominio si spiega con la forte flessione della domanda in determinate regioni a causa dei prezzi alti. Anche i requisiti di finanziamento sono elevati. Non tutti coloro che desiderano un'abitazione di proprietà possono permettersi di acquistare un appartamento.

Nessuna inversione di tendenza in vista per la quota di superfici sfitte 

Nel corso del prossimo anno le superfici sfitte dovrebbero aumentare ulteriormente in tutta la Svizzera, anche se un a un livello un po' più contenuto. Questa previsione è supportata dalla solida congiuntura così come dalla stabilizzazione del flusso migratorio e delle licenze edilizie. Non si intravede ancora tuttavia un'inversione di tendenza. La pipeline di progetti rimane ben rifornita e il contesto economico sosterrà anche in avvenire la domanda di investimenti immobiliari. Peraltro, il recente apprezzamento del franco svizzero ha reso più improbabile un rapido abbandono dei tassi negativi da parte della Banca nazionale, che incentivano indirettamente l'attività edilizia.

Per conoscere più in dettaglio le implicazioni di questa situazione per gli acquirenti immobiliari, gli investitori e i locatari, vi invitiamo a consultare l'attuale numero del Monitor immobiliare di Credit Suisse.