Finanzinstitute: Regulierungen und Gesetze im Blick
Temi attuali

In tutta sicurezza attraverso la giungla delle regolamentazioni.

Mantenere una visione d'insieme delle regolamentazioni e leggi più recenti è un'autentica sfida soprattutto per gl’istituti finanziari più piccole. Partner esterni offrono il necessario know-how.

Soggetto a regolamentazioni e leggi

Nelle loro attività le banche sono sempre state soggette a un nutrito numero di normative e leggi. Ma dal tracollo di Lehman-Brothers e dal concomitante avvento della crisi finanziaria del 2008, il settore bancario è confrontato con temi normativi più stringenti.

Una tendenza peraltro rafforzata dalla progressiva digitalizzazione, poiché per la creazione di un mercato interno integralmente digitalizzato entrano in vigore in crescente misura nuove normative, con puntuali ricadute sulle attività delle banche. Ecco perché è importante per gli istituti finanziari di qualsiasi dimensione rimanere costantemente aggiornati sulle disposizioni future al fine di poterle anticipare.

Le istituzioni finanziarie coinvolgono partner esterni

Soprattutto le banche più piccole spesso non hanno le risorse necessarie per monitorare le tematiche normative ed eventualmente implementarle nel proprio processo.

Per questo ricorrono sempre più al know-how di partner esterni, risparmiando così i costi aggiuntivi che si dovrebbero inevitabilmente sostenere mettendo a punto capacità proprie. Questo sviluppo comporta un aumento della domanda di servizi normativi.

Come le istituzioni finanziarie possono classificare i rischi finanziari dei prodotti d'investimento

«In Credit Suisse conosciamo molto bene le nuove regolamentazioni bancarie. Per questo mettiamo a frutto l'esperienza che abbiamo maturato in questo settore come opportunità per sostenere con il nostro know-how le altre banche», dichiara Paolo Giuseppe Muzzarelli, responsabile FI Transaction Banking Products presso Credit Suisse.

Con la Product Risk Classification Credit Suisse ha così realizzato un servizio innovativo per banche terze, utilizzato in relazione alla «Investment Suitability» (ad es. LSerFi, MiFID, HKMA). Al riguardo si tratta di un indicatore di rischio facilmente comprensibile che verifica il rischio finanziario di singoli prodotti d'investimento, classificandolo sulla base di varie categorie di rischio. La Product Risk Classification è stata sviluppata e messa a punto per l'attività di private banking in linea con i requisiti normativi nazionali e internazionali.

Mantenere una visione d'insieme delle regolamentazioni

Affinché le attività di una banca siano sempre conformi alle ultime normative e leggi, Credit Suisse ha inoltre realizzato la Regulatory Golden Source. Il Regulatory Impact Team monitora a ciclo continuo il panorama normativo nazionale e internazionale per identificare le disposizioni che possono avere un impatto sui vari settori operativi, prodotti e attività di una banca svizzera.

«La Regulatory Golden Source è un sostegno prezioso per i responsabili di progetto nella trasformazione di dati normativi complessi in un concetto comprensibile e attuabile», spiega il dr. Mauro Bizzarri, responsabile Regulatory Products presso Credit Suisse. Il tool copre in esclusiva oltre 120 regolamentazioni nazionali e internazionali.

Cambiare il processo di consulenza nelle istituzioni finanziarie

La pressione normativa si riflette anche sul processo di consulenza delle banche. Tra l'altro con l'introduzione della legge federale sui servizi finanziari (LSerFi) i gestori patrimoniali devono misurarsi con la sfida di offrire un'adeguata copertura degli investimenti. Ed è esattamente su questo punto che interviene il Portfolio Advisory Service (PAS) di Credit Suisse.

L'offerta di servizi personalizzati comprende l'implementazione e la gestione di tutte le attività correlate al processo d'investimento – dalla definizione di un'asset allocation strategica alla gestione di portafogli modello.

In Svizzera, Credit Suisse è uno dei pochi istituti finanziari a proporre soluzioni complete per l'interazione con leggi e normative. Insieme, i tre servizi innovativi Product Risk Classification, Regulatory Golden Source e Portfolio Advisory Service formano l'esclusiva Enhanced Offering che affianca le banche nelle loro attività di private banking.

Desiderate saperne di più su questo argomento?

Richiedere una consulenza This link target opens in a new window