crescita- della-cifra-d'affari-nel-settore-dei-beni-di-consumo-dei-paesi-emergenti
Articoli

Turbolenze nei paesi emergenti: la crescita della cifra d'affari fluttua.

Delle problematiche nel breve termine hanno oscurato le interessanti opportunità di crescita della cifra d'affari nel settore dei beni di consumo dei paesi emergenti, pur non alterandole. Dove il Supertrend "Malcontento sociale - Mondo multipolare" di Credit Suisse individua opportunità di cambiamento sociale.

Si prospettano prestiti obbligazionari dai paesi emergenti

La maggior parte dei paesi emergenti è generalmente meno soggetta alle tensioni commerciali se le esportazioni rappresentano al massimo un terzo del prodotto interno lordo. Inoltre questi paesi presentano altri due vantaggi importanti: può fare affidamento su una popolazione giovane e in crescita e su una classe media in espansione.

Inoltre i cambiamenti sociali offrono alle società attive nel settore della sicurezza e della difesa opportunità per incrementare le spese in prodotti e servizi correlati alla sicurezza fisica e alla cyber-sicurezza, dopo un aumento degli attacchi terroristici e dei cyber-attacchi. Le aziende focalizzate su sicurezza e difesa e sui consumatori dei mercati emergenti dovrebbero beneficiarne di conseguenza.

La crescita della cifra d'affari nel settore dei beni di consumo resta solida

Le azioni dei ME sono attualmente sotto pressione per via di diversi fattori negativi, come il rafforzamento del dollar USA, gli sviluppi politici e il sentiment negativo sospinto dalle turbolenze in Turchia e Argentina. Inoltre, anche la disputa commerciale sta avendo un impatto negativo sul sentiment dei ME. Questo sebbene questi ultimi non siano eccessivamente esposti al commercio globale, fatta eccezione per i Paesi orientati alle esportazioni, come Corea del Sud e Argentina.

Da ultimo, la crescita dei ricavi per le azioni del comparto dei consumi ha di recente registrato una flessione, ma rimane a livelli solidi, in particolare per quanto riguarda le spese discrezionali. Le azioni correlate ai consumatori dei ME non sono state in grado di sottrarsi a queste difficoltà e il rispettivo corso azionario ne ha risentito.

I presupposti per una forte crescita della cifra d'affari

Tuttavia, i fondamentali sul lungo termine per la robusta crescita dei consumatori dei ME non sono cambiati: una popolazione giovane e in espansione, una middle class in aumento e l’urbanizzazione dovrebbero restare solidi driver dei consumi. Unitamente a una crescente penetrazione degli smartphone, ciò fornisce un quadro robusto per lo shopping online.

crescita-della-cifra-d'affari-nel-settore-dei-beni-di-consumo-in-calo

Crescita della cifra d'affari nel settore dei beni di consumo in calo

Ultimo rilevamento: 05/10/2018.
Fonte: Bloomberg, Credit Suisse

Il commercio online traina le abitudini di consumo

Lo shopping online è già molto diffuso in Cina. Secondo il Credit Suisse Emerging Consumer Survey, più del 20 per cento delle spese al dettaglio viene effettuato online. Inoltre, secondo PricewaterhouseCoopers (PwC), una società di consulenza, i tassi di crescita per le vendite al dettaglio nella Cina continentale dovrebbero rimanere attorno al 21 per cento all’anno tra il 2017 e il 2021. Si prevede che la crescita dell’e-commerce su altri ME seguirà la stessa linea, e le prospettive in particolare dell’America Latina sono interessanti.

Nel complesso, il canale online fornisce un’ulteriore opportunità alle società per aumentare le vendite, accanto ai canali tradizionali: In particolare in categorie come beni di lusso e beni di largo consumo o negozi di alimentari, in cui la penetrazione è attualmente bassa. Per esempio, Want Want China, una società del comparto alimentare cinese, ha raddoppiato le vendite nell’e-commerce in entrambi gli ultimi due anni. Inoltre, l’e-commerce ha inciso per un terzo sulla crescita degli introiti nei comparti dei latticini e delle bevande, fornendo un’ulteriore prova dell’indiscusso potenziale offerto da questo canale.