Ristrutturare e rinnovare pilastro 3a
Articoli

Rinnovare e ristrutturare con il pilastro 3a

Quasi tutti in Svizzera sanno che è possibile prelevare anticipatamente denaro dal pilastro 3a per l'acquisto di proprietà di abitazioni ad uso proprio. Molti non sanno invece che gli averi della previdenza vincolata possono essere utilizzati anche per lavori di rinnovo e ristrutturazione, volti a conservare il valore dell'immobile.

Finanziarie la nuova cucina con la previdenza vincolata

Con il capitale risparmiato del pilastro 3a si possono finanziare diversi progetti, dal risanamento della parte esterna dell'edificio a una nuova cucina, nuovi bagni, fino al rifacimento dell'impianto di riscaldamento. La convenienza è doppia: effettuando interventi di rinnovo o ristrutturazione dei propri beni immobili, si assicura la conservazione del valore della proprietà e si può beneficiare di agevolazioni fiscali.

Conservare le fatture di architetti e artigiani

Il prelievo anticipato dal 3° pilastro per rinnovare proprietà di abitazioni è sostanzialmente soggetto alle seguenti regole: i lavori devono poter essere documentati con fatture di architetti e artigiani e la data non deve essere anteriore a un anno. Il prelievo anticipato degli averi del pilastro 3a nell'ambito della promozione della proprietà abitativa può essere fatto valere solo ogni cinque anni e solo fino a cinque anni prima del raggiungimento dell'età ordinaria di pensionamento. In seguito si può prelevare soltanto il patrimonio totale del relativo conto di previdenza 3° pilastro.