E2C: ridurre i costi con l'esecuzione alla custodia
Articoli

Ridurre i costi e aumentare l'efficienza con E2C

I costi d'esercizio, l'erosione dei margini e le iniziative in ambito normativo mettono alla prova le banche. Una possibile soluzione è E2C, che prevede la combinazione e l'outsourcing di Execution e Custody (negoziazione di titoli e custodia).

Erosione dei margini e crescenti requisiti normativi

La dimensioni critiche delle aree di attività nonché le economie di scala a esse collegate e la costante erosione dei margini pongono spesso le banche di fronte a grandi sfide. Alla crescente complessità si aggiunge il fatto che bisogna investire più denaro per far fronte all'inasprimento dei requisiti imposti dalle iniziative e disposizioni normative (LSerFi, MiFID II, CSDR, ecc.); e anche per sfruttare appieno i futuri vantaggi della digitalizzazione, occorre prima dispiegare ingenti mezzi finanziari. Molto spesso restano quindi solo risorse limitate per ulteriori sviluppi.

«Tutte le banche si trovano in questa spirale di 'costi-regolamentazione-innovazione-efficienza'. Devono definire le giuste priorità e impegnarsi sempre più a fondo per mantenere la propria redditività», afferma Markus Bhend, responsabile Execution and Custody Sales per Financial Institutions presso Credit Suisse (Svizzera) SA.

Nuovi impulsi generano opportunità

Credit Suisse offre consulenza alle banche su come affrontare tali sfide. Negli ultimi anni, ne è scaturito un pacchetto di servizi innovativo che accorpa i due settori Execution e Custody e può essere opportunamente integrato, su base modulare, con il traffico dei pagamenti in diverse valute e CLS, oltre che con servizi in ambito normativo (Product Risk Classification). «Con E2C ci occupiamo del collocamento degli ordini sul mercato in conformità alle norme di 'best execution', garantiamo la custodia sicura e l'asset servicing completo, per il quale Credit Suisse è stato insignito di molteplici riconoscimenti», spiega Markus Bhend.

Questa combinazione consente alle banche di ridurre i loro costi operativi, aumentare l'efficienza e tornare a concentrarsi sull'attività chiave. Con la registrazione diretta degli ordini nel deposito di titoli, non è più necessario consegnarli o presentarli esternamente a un altro custodian: sarà Credit Suisse a farsene carico per loro sul mercato. Quindi per le banche vengono meno i costi di una consegna esterna e, cosa ancora più importante, si elimina il rischio di possibili ammende nel quadro del regime normativo «CSDR Settlement Discipline», che verrà introdotto a febbraio 2022.

Sfruttare la rete globale

Nello svolgere questo doppio ruolo, Credit Suisse fa affidamento sulla sua pluriennale esperienza e competenza e mette a disposizione delle altre banche la sua rete globale: quest'ultima comprende, a livello mondiale, oltre 120 relazioni con borse, broker e agenti di trasferimento, e più di 70 custodian.

Il conferimento degli ordini avviene tramite interfacce standardizzate, che prevedono un processo di elaborazione completamente automatizzato. Gli ordini vengono verificati rispetto ai requisiti normativi in materia e sottoposti a ulteriori controlli di qualità e sicurezza prima di essere collocati sul mercato.

Con le innovative interfacce API, Credit Suisse punta inoltre sulle più moderne tecnologie, che permettono alle banche il monitoraggio in tempo reale delle loro transazioni.

Ripensare le strutture tradizionali

È proprio nei periodi di trasformazione dell'attività chiave delle banche che si fa più pressante l'idea di esternalizzare i singoli processi o servizi. Attraverso l'outsourcing di E2C a Credit Suisse, non solo la banca si assume la responsabilità operativa per le operazioni in titoli, ma si adopera anche per assicurare investimenti che incoraggino l'innovazione in linea con le esigenze del cliente e i requisiti normativi del mercato.

Markus Bhend ne è convinto: «Rimarranno competitive solo le banche che rivedono regolarmente le loro procedure e strutture operative, preparandosi così ad affrontare il futuro. A questo scopo il supporto di un partner E2C esterno come Credit Suisse può essere prezioso».

Desiderate saperne di più su questo argomento?

Richiedere una consulenza This link target opens in a new window