Importi massimi del pilastro 3a
Articoli

Pilastro 3a – importi massimi 2019

Dopo il pensionamento l'AVS e la previdenza professionale (LPP) coprono solo dal 60 al 70 per cento del precedente reddito dell'economia domestica. Per non dover rinunciare al consueto tenore di vita, è consigliabile quindi effettuare ogni anno versamenti nel pilastro 3a.

Lo scopo del 1° pilastro (previdenza statale/AVS) e del 2° pilastro (previdenza professionale/LPP) del sistema previdenziale svizzero è quello di mantenere il tenore di vita dopo il pensionamento. Insieme coprono solo tra il 60 e il 70 per cento del precedente reddito dell'economia domestica. Il 3° pilastro consente di colmare le lacune previdenziali. Quindi, chi vuole sfruttare questa opzione versa l'importo massimo annuo nel pilastro 3a e beneficia allo stesso tempo di diversi vantaggi.

Gli importi massimi sono stabiliti ogni anno dall'Ufficio federale delle assicurazioni sociali. Per il 2019 sono i seguenti:

  • persone che esercitano un'attività lucrativa con cassa pensione: CHF 6 826;
  • persone che esercitano un'attività lucrativa senza cassa pensione: 20% del reddito netto da lavoro, al massimo CHF 34 128.

Con l'importo massimo più elevato le persone che esercitano un'attività lucrativa indipendente senza cassa pensione, hanno la possibilità di compensare autonomamente la lacuna previdenziale.

Chi versa per tempo in un conto 3a risparmia di più

L'importo che desiderate versare sul conto pilastro 3a deve essere contabilizzato sul conto di previdenza entro il 31 dicembre 2019. Per non perdere i vantaggi fiscali, vale la pena effettuare i versamenti in anticipo – preferibilmente prima dei giorni festivi. Ancora meglio è versare l'importo massimo già all'inizio dell'anno. Infatti, il tasso d'interesse del conto 3a è nettamente superiore a quello del conto privato o di risparmio.

Risparmiare sulle imposte con il pilastro 3a

Questi due esempi illustrano chiaramente quante imposte possono essere risparmiate da coniugi e singole persone con un versamento nel pilastro 3a.

Esempio 1

Persona sola, confessione cattolico/a, reddito imponibile di CHF 60 000, aliquota
d'imposta 2018, contributo massimo 2019, città di Lugano

  Senza pilastro 3a Con pilastro 3a
Pagamento parziale
Con pilastro 3a
Importo massimo
Versamento annuo   CHF 3 000 CHF 6 826
Totale imposte CHF 8 426 CHF 7 687 CHF 6 773
Risparmio fiscale annuo*   CHF 739 CHF 1 653

* Al momento della corresponsione il capitale di previdenza viene tassato a un'aliquota ridotta, separatamente dagli altri redditi.

Esempio 2

Coppia, confessione cattolico/a, reddito imponibile di CHF 120 000, aliquota d'imposta 2018, contributo massimo 2019, città di Lugano

  Senza pilastro 3a Con pilastro 3a
Versement partiel
Con pilastro 3a
Importo massimo
Versamento annuo   CHF 3 000 CHF 6 826
Totale imposte CHF 20 287 CHF 19 407 CHF 18 245
Risparmio fiscale annuo*   CHF 880 CHF 2 042

* Al momento della corresponsione, il capitale di previdenza viene tassato a un'aliquota ridotta, separatamente dagli altri redditi.

I vantaggi fiscali del 3° pilastro

  • I depositi a risparmio annuali sono deducibili dal reddito imponibile fino all'importo massimo stabilito per legge.
  • Per l'intera durata della previdenza non sono dovute le imposte sul patrimonio, sul reddito e preventiva.
  • Al momento della corresponsione il risparmio è tassato a un'aliquota inferiore, separatamente dagli altri redditi.
  • Il patrimonio sul conto 3a può essere utilizzato per l'acquisto di una proprietà di abitazioni ad uso proprio. Il prelievo è soggetto a imposizione fiscale, ma a un'aliquota ridotta e separatamente dagli altri redditi.