I titoli tecnologici inquietano gli investitori
Articoli

Intervista con John Woods: le azioni tecnologiche alimentano la volatilità

Dall'inizio dell'anno i titoli tecnologici hanno espresso valutazioni elevate, ma adesso sono penalizzati dalla volatilità, una situazione che preoccupa molti investitori. Ciò malgrado, la ripresa congiunturale non è compromessa, afferma John Woods, Regional CIO APAC di Credit Suisse. Il rilancio dovrebbe proseguire.

Le azioni tecnologiche alimentano la volatilità

Oggi le azioni tech sono oggetto di un intenso dibattito. A ragion veduta, poiché il loro successo in borsa ha alimentato lo straordinario rally azionario in atto dal marzo di quest'anno. Questo surriscaldamento ha prodotto valutazioni eccessive. «Gli investitori ne sono un po' turbati ed effettuano di riflesso vendite per prese di beneficio», dichiara nell'intervista John Woods, Regional CIO APAC di Credit Suisse, con conseguente volatilità sui mercati. Anche se questa evoluzione crea timori nel breve periodo, nel medio termine le azioni rimangono appetibili. Scoprite nel video quali motivi infondono un immutato ottimismo nelle borse.

Intervista con John Woods, Regional CIO APAC, Credit Suisse

Intervista con John Woods a proposito di azioni tecnologiche e volatilità (disponibile solo in inglese).

La ripresa congiunturale prosegue. Tenere d'occhio i rischi.

Le prospettive economiche rimangono positive, in quanto la congiuntura dovrebbe continuare a riprendersi, verosimilmente in tutto il mondo, dalla fase recessiva. «Nell'insieme siamo ancora ottimisti sulla crescita globale in prospettiva del 2021.» puntualizza John Woods. Gli investitori farebbero tuttavia bene a mantenere un occhio attento ai possibili rischi. Nel video rivela quali sviluppi globali potrebbero avere ricadute negative sui mercati.

Avete domande su questo argomento?

Fissare un colloquio di consulenza This link target opens in a new window
Saremo lieti di aiutarvi. Non esitate a contattarci al numero 0844 844 005.