Investment Outlook: azioni interessanti nel 2021
Articoli

Investment Outlook: buone prospettive per gli investimenti azionari nel 2021

La pandemia comporta conseguenze di ampia portata sull'economia. Ne derivano cambiamenti a livello di strutture economiche e mercati finanziari. Ma questa trasformazione offre anche dei vantaggi. Tra gli altri, le azioni dovrebbero continuare a essere interessanti anche nel 2021. Leggete le previsioni degli esperti di Credit Suisse nell'Investment Outlook 2021

Le azioni continuano a essere interessanti

In base ai parametri di valutazione tradizionali, le valutazioni del mercato azionario appaiono elevate rispetto alla media storica di lungo termine. Da un lato, ciò è imputabile al contesto di rendimenti estremamente bassi o persino negativi. Dall'altro, agli interventi dei decisori politici, in particolare della banca centrale americana (Fed), che hanno reagito in maniera rapida e incisiva alla pandemia di COVID-19. Questo ha contribuito a contenere l'avversione al rischio degli investitori, consentendo una netta ripresa dei mercati a fine primavera 2020. Nel 2021 il sostegno della politica dovrebbe continuare a ridurre l'avversione al rischio.

Se si confrontano le diverse classi di investimento, i mercati azionari continuano a offrire interessanti prospettive. Dall’inizio del 2020, i rendimenti delle obbligazioni negli Stati Uniti sono calati di oltre 100 pb, superando il calo dei rendimenti degli utili. Attualmente il premio per il rischio azionario (ERP), misurato sulla differenza tra rendimento degli utili e rendimento reale delle obbligazioni, risulta leggermente più elevato rispetto alla media di lungo termine e indica che le azioni offrono un extra-rendimento interessante rispetto alle obbligazioni.

Trasformazione: il rischio viene ricompensato

Trasformazione: il rischio viene ricompensato

MSCI World – Rendimento degli utili vs. rendimento reale delle obbligazioni (in %)
Ultimo aggiornamento: 5.11.2020
Fonte: Datastream, Bloomberg, Credit Suisse

La pandemia accelera la trasformazione

La pandemia di COVID-19 ha accelerato la tendenza al cambiamento, che continuerà a essere forte e dirompente anche in futuro. L’e-commerce e gli acquisti online, per esempio, si sostituiranno progressivamente ai negozi al dettaglio tradizionali. Le postazioni di telelavoro continueranno a ridurre l’interesse per le superfici ad uso ufficio mentre aumenta la domanda di alloggi suburbani.

Le industrie del settore tecnologico e il settore sanitario rientrano tra i segmenti di mercato interessanti che grazie al loro potenziale dirompente possono incrementare la quota di mercato e i margini di profitto. Rileviamo un potenziale anche nel settore dei materiali, inclusi i materiali da costruzione. I settori dell'economia che subiscono l’impatto della trasformazione, come il commercio al dettaglio tradizionale e i media stampati, perderanno quota di mercato. Prevediamo, inoltre, il perdurare di difficoltà strutturali nei settori dell’energia e finanziario.

Azioni: due strategie a confronto

Azioni: due strategie a confronto

Ultimo aggiornamento 31.10.2020

Fonte: Datastream, Bloomberg

Nota: i titoli value sono caratterizzati da una bassa valutazione in termini di dati fondamentali (p. es. utili, dividendi o vendite). Spesso forniscono rendimenti da dividendi elevati e tendono a essere particolarmente sensibili al ciclo economico. I titoli growth sono titoli di società con elevato potenziale di crescita che trattengono gran parte degli utili accumulati per finanziare la crescita.

Investment Outlook: Centralità dei criteri ESG

La sostenibilità assume un’importanza sempre maggiore per gli investitori, al punto da affermarsi sul mercato. Il patrimonio gestito in conformità agli standard ESG (ambientali, sociali e di governance) è in rapido aumento e aumenta la pressione sulle società quotate affinché adeguino modelli e pratiche di business a tali standard. I vantaggi per gli investitori includono una maggiore protezione dai principali eventi di governance e la solida performance ESG. Questa tendenza dovrebbe durare anche nel 2021, incrementando la domanda di investimenti sostenibili.

Dividendi stabili parlano a favore delle azioni svizzere

Il mercato azionario svizzero difensivo presenta, grazie alla forte concentrazione nei settori della sanità e dei beni di consumo non ciclici, un solido profilo degli utili. Durante la contrazione prodotta dalla pandemia il mercato svizzero ha beneficiato di queste caratteristiche. Tuttavia, a causa della loro natura difensiva e della quota relativamente bassa di aziende del settore tecnologico, le azioni svizzere hanno continuato a registrare un ritardo rispetto alla ripresa. Tuttavia, la quota rilevante di leader di mercato globali con prodotti di alta qualità dovrebbe offrire interessanti prospettive di rendimento. Un altro argomento a favore delle azioni svizzere sono i dividendi solidi e stabili. Inoltre, nel 2021 con il perdurare della ripresa economica globale il franco svizzero dovrebbe perdere di forza, e ciò potrebbe giovare all'economia svizzera fortemente orientata all'esportazione.

Paesi emergenti: azioni asiatiche con rendimenti interessanti

Le azioni dei mercati emergenti sono dominate dalle società asiatiche, che rappresentano circa l’80% della capitalizzazione di borsa globale dei mercati emergenti. Poiché l'economia cinese sta facendo registrare una solida ripresa e la pandemia è in gran misura sotto controllo, le azioni asiatiche dovrebbero conseguire proventi interessanti nel 2021. Una ripresa economica più ampia e una solida crescita del segmento tecnologico dovrebbero contribuire a sostenere gli utili. Anche una politica monetaria espansiva e l’indebolimento del dollaro statunitense dovrebbero favorire le azioni dei mercati emergenti. Nel 2021 un fattore rischio rimane la disputa commerciale tra Stati Uniti e Cina e il suo possibile inasprimento.

Avete domande su questo argomento?

Fissare un colloquio di consulenza This link target opens in a new window
Saremo lieti di aiutarvi. Non esitate a contattarci al numero 0844 844 005.