Pagamenti istantanei: che cosa comportano per gli istituti finanziari?
Articoli

I pagamenti istantanei cambieranno il traffico dei pagamenti

Nel 2024 le principali banche svizzere saranno in grado di ricevere pagamenti istantanei. Di conseguenza, si apriranno nuove interessanti opportunità nel settore del traffico dei pagamenti. Che cosa comporta questa transizione ai bonifici istantanei per gli istituti finanziari?

I bonifici istantanei pongono le basi per gli sviluppi futuri

La crescente digitalizzazione si è da tempo affermata anche nel settore finanziario. Ci si affretta a sperimentare con obbligazioni, valori patrimoniali digitali e Central Bank Digital Currencies (CBDC). Alla fine dello scorso anno la borsa digitale svizzera, SIX Digital Exchange (SDX), ha già lanciato la sua prima obbligazione digitale. Grazie alla tecnologia Distributed Ledger (DLT) è possibile trasferire in pochi istanti valori patrimoniali sotto forma di token.

Oltre alla negoziazione di obbligazioni digitali, in futuro verranno effettuati anche pagamenti in tempo reale. Questi bonifici istantanei – denominati anche pagamenti istantanei – saranno possibili già nel 2024, secondo quanto afferma Alain Schmid, responsabile Business Banking di Credit Suisse. Durante il Credit Suisse Transaction Banking Forum 2022 ha fornito interessanti dettagli su questa innovazione.

Cosa sono i pagamenti istantanei?

Alain Schmid: si tratta dell'elaborazione istantanea di pagamenti a ogni ora e giorno della settimana. In una prima fase, questi bonifici istantanei non supereranno l'importo massimo di 20 000 franchi svizzeri. Il tempo che intercorre tra la registrazione di un pagamento e la conferma è al massimo di dieci secondi. La Svizzera dispone già di un sistema di regolamento lordo in tempo reale, tuttavia i pagamenti istantanei offrono ulteriori possibilità di applicazione. Anche l'economia nazionale costituisce un importante fattore trainante in tal senso, in quanto necessita di procedure ancora più rapide e dinamiche, esattamente i requisiti che i bonifici istantanei andranno a soddisfare.

In che misura i pagamenti istantanei sono destinati a cambiare il traffico dei pagamenti in Svizzera?

Le nuove tecnologie finanziarie si basano in larga misura sulla tecnologia delle carte, che comportano commissioni per gli esercenti. I pagamenti istantanei eserciterebbero un'ulteriore pressione su queste tariffe.

Tuttavia, per gli istituti finanziari è importante comprendere che i pagamenti istantanei non costituiscono un modello di business di per sé che consente di addebitare un importo al cliente. In realtà gli investimenti nelle risorse per l'elaborazione di bonifici istantanei finiscono per diventare una necessità, se si vuole rimanere competitivi.

Anche nei settori peer-to-peer (P2P) e nell’e-commerce i pagamenti istantanei apporteranno nuovi vantaggi.

Quali potrebbero essere le possibili applicazioni?

Un esempio di applicazione potrebbe essere un bonifico istantaneo eseguito durante il processo di carica di un'auto elettrica. Oppure la stipula a breve termine di un'assicurazione contro gli infortuni in vacanza, senza alcun tipo di contratto o accordo supplementare con la compagnia di assicurazioni. Ma i pagamenti istantanei consentono anche di eseguire in modo semplice pagamenti dello stipendio con priorità elevata.

Da quando sarà possibile eseguire bonifici istantanei in Svizzera?

La Banca nazionale svizzera (BNS) ha disposto che, in una prima fase, le maggiori banche dello Swiss Interbank Clearing (SIC) dovranno essere in grado di ricevere i pagamenti istantanei a partire dal secondo semestre 2024. La seconda fase prevede che entro la fine del 2026 tutti i membri del SIC nel nostro Paese potranno ricevere ed eseguire bonifici istantanei.

Se ciò avverrà, si potrà valutare la possibilità di incrementare l’importo massimo fino a 100 000 franchi svizzeri o oltre. Tuttavia, non sono ancora state definite scadenze precise a riguardo.

In tema di innovazione, gli istituti finanziari sono spesso ostacolati dalla regolamentazione. Come si prospetta la situazione per quanto riguarda i pagamenti istantanei?

È importante procedere un passo per volta, in modo da evitare rischi – questo spiega l’attuale limite di versamento di 20 000 franchi svizzeri. La complessità aumenterà poi quando entreranno in gioco gli aspetti transnazionali.

Ritengo che per il momento i pagamenti istantanei saranno limitati al sistema di clearing nazionale. In questo contesto la questione è paragonabile alla situazione attuale dal punto di vista normativo.

Secondo lei, come si prospetta il traffico dei pagamenti svizzero tra 20 anni?

Certamente saranno ancora necessari agenti per le transazioni, ma tutto si svolgerà in modo più veloce e dinamico. È probabile che verranno anche compiuti sforzi per rendere il traffico dei pagamenti maggiormente conforme ai criteri ESG (ambientali, sociali e di corporate governance). Sono anche certo che nel cash management potremo disporre in misura crescente di soluzioni di robotica.

Inoltre, per i consumatori dovrebbe ulteriormente semplificarsi l'acquisto di servizi e prodotti, ad esempio con pagamenti ancora più semplici quando fanno la spesa al supermercato. In ogni caso è interessante osservare in che modo la digitalizzazione continuerà a favorire il progresso del settore finanziario e quindi le soluzioni di pagamento in particolare.

Desiderate saperne di più su questo argomento?

Richiedere una consulenza This link target opens in a new window