Innovative e flessibili. Le imprese svizzere resistono alle crisi.
Articoli

Innovative e flessibili. Le imprese svizzere resistono alle crisi. 

L'economia svizzera sta reggendo relativamente bene alla crisi del COVID-19. Questo grazie anche ai giusti insegnamenti tratti dallo shock del franco. Le imprese elvetiche puntano sistematicamente su qualità e innovazione, assicurando così un export a prova di crisi. 

Esportazioni svizzere: le imprese puntano sulla qualità anziché sulla guerra dei prezzi

In seguito all’abolizione della soglia minima di cambio tra franco svizzero ed euro il 15 gennaio 2015 appariva probabile uno scenario di deflazione, crisi delle vendite, recessione con conseguente disoccupazione di massa. Fortunatamente, ciò non si è verificato. L’economia elvetica ha continuato a fiorire, e ciò si è rispecchiato anche sull’SMI. Dal gennaio 2015, l’SMI è salito in media del 7,6 per cento all’anno, superando anche l’andamento del DAX e di EURO STOXX 500 nello stesso periodo.

Come è riuscita l’economia svizzera ad attutire un urto di questo tipo e ad uscirne addirittura rafforzata? È emerso che le imprese svizzere sono riuscite ad adeguarsi in modo relativamente rapido alle mutate condizioni quadro. Già prima del 2015, la rivalutazione del franco svizzero costituiva un gran rompicapo per l’economia elvetica. Le imprese nazionali non si sono lasciate coinvolgere da una guerra dei prezzi. Invece, hanno puntato sulla qualità. È stato riscontrato uno spostamento delle quote di mercato verso beni più costosi e sofisticati. Sebbene il franco svizzero si sia fortemente rivalutato durante il periodo 1996- 2015, nello stesso arco di tempo i fatturati del settore delle esportazioni siano più che raddoppiati.

L'export svizzero evidenzia una crescita

Esportazioni svizzere: fatturato raddoppiato

Volume delle esportazioni e tassi di cambio nominali in CHF Indici (1996=100)
Fonte: SNB, SECO, Exchange rate fluctuations and quality composition of exports, 07.09.2017

Superare una crisi grazie alle innovazioni

Proprio in periodi di incertezza come quest’anno, le aziende innovative e flessibili presentano un’elevata resistenza alla crisi. La Svizzera si distingue per la forte spinta all’innovazione del settore privato, che vanta una quota significativa di manodopera ad alta intensità di conoscenza, nonché un’elevata spesa per la ricerca e lo sviluppo.

Schindler, l’azienda produttrice di scale mobili e ascensori, ha fatto di necessità virtù, contribuendo ad arginare attivamente la diffusione del virus. Schindler offre nuove soluzioni efficaci per rendere l’utilizzo di ascensori e scale mobili ancora più sicuro e igienico.

Ripresa rapida dell'export svizzero nel confronto internazionale

L'economia elvetica ha finora sopportato bene anche la crisi del coronavirus. Nei mesi estivi le esportazioni svizzere riflettevano la ripresa dinamica sui principali mercati di sbocco e in agosto sono cresciute fino a ritornare ai livelli precedenti alla crisi. Ma non tutti i settori ne hanno beneficiato in eguale misura. Mentre il commercio con l’estero dell’industria chimico-farmaceutica ha fatto registrare una netta evoluzione, la ripresa nell’industria automobilistica e degli orologi appariva piuttosto lenta. L’atteso indebolimento della crescita globale nei prossimi mesi potrebbe rimarcare ulteriormente quest’ultima tendenza. Questo è uno dei motivi per cui le previsioni di crescita per il 2021 sono contenute, anche se positive. Sul piano internazionale, la Svizzera si trova in una posizione migliore rispetto ad altre economie nazionali.

Imprese svizzere: ripresa dell'economia

Imprese svizzere: ripresa dell'economia svizzera in un confronto internazionale

Ripresa dell'economia svizzera rispetto a USA, Europa e Regno Unito fino al 9.9.2020 e previsioni fino al 2022
Ultimo aggiornamento: 9.9.2020
Fonte: Credit Suisse AG

Gli investimenti nelle imprese svizzere dovrebbero confermarsi redditizi

Inoltre, la BNS ha deciso di rimanere fedele al suo attuale approccio, con la disponibilità a intervenire sul mercato dei cambi, e mantenere invariato il tasso guida a -0,75%. I tassi d'interesse sui titoli di Stato permangono così vicini ai minimi storici; ciò accresce l'attrattiva relativa delle obbligazioni societarie. Poiché il tasso di inadempienza per i titoli più rischiosi potrebbe aumentare, sono da privilegiare obbligazioni di solvibilità più elevata.

Il mercato svizzero ha registrato un andamento inferiore alla media, mentre gli utili d’impresa sembrano robusti. Nell’attuale contesto caratterizzato da incertezza, riteniamo che le azioni svizzere continuino a essere interessanti. Oltre ai valori connessi alla salute fortemente presenti in Svizzera, riteniamo che anche i materiali da costruzione presentino delle opportunità. Questo piccolo sotto-segmento del settore dei materiali convince con dati fondamentali interessanti e dovrebbe beneficiare in misura superiore alla media di futuri progetti infrastrutturali.

Avete domande su questo argomento?

Richiedere una consulenza This link target opens in a new window
Saremo lieti di aiutarvi. Non esitate a contattarci al numero 0844 844 005.