proroga-ipoteca-informazioni-importanti-sulla-proroga-dell'ipoteca
Articoli

Proroga dell'ipoteca. Adeguare il finanziamento dell'immobile alle nuove esigenze.

Quando prorogate l'ipoteca, vi consigliamo di mettere al centro le vostre esigenze. Forse desiderate anche aumentare o ammortizzare l'ipoteca? Scoprite cosa bisogna considerare in fase di proroga dell'ipoteca.

Prorogare l'ipoteca alla scadenza

Se la scadenza è prevista nei prossimi mesi, i proprietari di immobili devono iniziare a pensare alla proroga dell'ipoteca. Le domande principali riguardano l'ammontare e il tipo di ipoteca: l'ipoteca deve essere prorogata con le stesse caratteristiche? L'ipoteca scelta finora è adeguata anche per i prossimi anni? Oppure un altro modello ipotecario corrisponde meglio alle esigenze attuali?

Forse avete messo su famiglia, guadagnate più o meno rispetto a quando avete avviato l'ipoteca, avete ereditato o progettate un importante intervento di ristrutturazione. Tutti questi scenari possono influire sul modo in cui prorogare l'ipoteca.

Rinnovare l'ipoteca con un parziale ammortamento

In fase di proroga, conviene verificare se eventualmente una parte dell'ipoteca debba essere ammortizzata a titolo facoltativo. Nel corso della durata fissa, non è possibile ridurre l'importo dell'ipoteca. Al contrario, in caso di rinnovo, una parte dell'ipoteca può essere rimborsata e quindi l'ipoteca può essere prorogata con un importo inferiore. Se per esempio avete ereditato o potete risparmiare di più, può avere senso un ammortamento parziale.

Prorogare e al tempo stesso aumentare l'ipoteca 

In fase di rinnovo, talvolta è possibile anche aumentare l'ipoteca, ma solo se la sostenibilità resta garantita a fronte di un ulteriore prestito. I motivi per un incremento possono essere un progetto di ampliamento o una ristrutturazione di ampia portata che non possono essere finanziati con altri mezzi. Per esempio, nel caso di vecchi edifici, un risanamento energetico è utile ma anche costoso.

Anche durante la vecchiaia può essere opportuno, in determinati casi, aumentare l'ipoteca. Perché nella maggior parte dei casi il reddito si riduce con l'età del pensionamento. Un'ipoteca più alta aumenta il margine di manovra finanziaria. Non è detto che la banca approvi l'incremento. Tuttavia, nel caso di una proroga imminente, conviene valutare la situazione personale e l'esigenza di un aumento dell'ipoteca.

Adeguare il modello ipotecario alle proprie esigenze

Oltre al momento della proroga e all'ammontare dell'ipoteca, in caso di proroga è opportuno verificare il tipo e la durata dell'ipoteca. Le ipoteche a tasso fisso e LIBOR hanno diversi vantaggi e svantaggi e possono essere la scelta più adatta a seconda della situazione di vita. Lo stesso vale per la durata. A seconda delle vostre aspettative sui tassi d'interesse e del vostro profilo di rischio, in fase di proroga dell'ipoteca opterete per un'ipoteca diversa.

Se per esempio siete orientati alla sicurezza, probabilmente un'ipoteca a tasso fisso con durata più lunga è la scelta giusta per voi. Se invece desiderate un'ipoteca più vantaggiosa e siete disposti a mettere in conto oscillazioni dei tassi d'interesse, potreste trovarvi meglio con un'ipoteca LIBOR. 

Valutare individualmente la proroga dell'ipoteca

Poiché la situazione di vita e quindi i requisiti dell'ipoteca possono cambiare, in fase di rinnovo è importante riflettere a fondo sull'ipoteca più adatta. Prendetevi il tempo necessario per analizzare le vostre esigenze. Conviene considerare fattori come l'attuale situazione dei tassi e le aspettative in merito al loro andamento. Se prevedete che in futuro i tassi d'interesse aumenteranno, può essere opportuno prorogare l'ipoteca per tempo al fine di continuare a beneficiare dell'attuale tasso d'interesse più basso.

Desiderate prorogare l'ipoteca?

Fissare un appuntamento This link target opens in a new window
Saremo lieti di aiutarvi. Non esitate a contattarci al numero 0844 100 113.