I cinque articoli più letti
Articoli

Un anno della nostra Guida: i cinque articoli più letti

Da circa un anno è online la «Guida Pianificazione finanziaria» di Credit Suisse. Redatta in quattro lingue, fornisce i consigli più importanti in materia di pianificazione finanziaria privata e previdenza. Nel corso di questi mesi sono confluiti nella piattaforma ben oltre 100 articoli. Di seguito sono riportati i 5 articoli che, più di altri, hanno suscitato l’interesse dei lettori.

L’obiettivo della nostra Guida è raggruppare le competenze aziendali in materia di pianificazione finanziaria e previdenza e pubblicarle gratuitamente in una forma facilmente fruibile dai lettori. La «Guida Pianificazione finanziaria» offre informazioni e suggerimenti su questioni patrimoniali e di finanziamento, previdenza professionale e 3° pilastro, pensionamento ed eredità: praticamente su tutti gli aspetti finanziari della vita. Ecco perché siamo ancora più curiosi di sapere quali articoli abbiano maggiormente incontrato le esigenze di informazione delle lettrici e dei lettori svizzeri.

5° posto: i cinque errori più comuni

Con questo articolo desideriamo proteggere i pensionati da problemi che potrebbero sorgere in determinate situazioni legate al prelievo anticipato.

I cinque errori più frequenti in caso di prelievo anticipato

4° posto: pensionamento anticipato, un desiderio coltivato da molti

Due svizzeri su tre vorrebbero andare in pensione anticipatamente. Il presente articolo crea chiarezza sulle conseguenze finanziarie di un pensionamento anticipato e sui requisiti per andare in pensione anticipata in tutta tranquillità.

Posso permettermi un pensionamento anticipato?

3° posto: la questione chiave in vista del pensionamento

Non appena si avvicina l’età del pensionamento, nessun altro argomento occupa la mente degli svizzeri quanto la scelta della modalità di prelevamento del denaro della cassa pensione:

Rendita o capitale? Questi sono i punti da considerare

2° posto: video dimostrativo sul mandato precauzionale

Anche se oggi solo uno su dieci svizzeri predispone un mandato precauzionale, l’interesse per l’argomento è in aumento. Il nostro video dimostrativo, al 2° posto della classifica, mostra come sia possibile una vita autodeterminata, malgrado la perdita della capacità di discernimento.

Come funziona un mandato precauzionale?

1° posto: autodeterminazione, un’esigenza molto sentita in Svizzera

Anche l’articolo che troviamo al 1° posto tra i più cliccati si occupa del mandato precauzionale. Il nuovo diritto in materia di protezione dei minori e degli adulti è in vigore dal 2013, ma a distanza di quattro anni è evidente che c’è ancora un grande bisogno di chiarire quali siano le questioni per le quali è possibile ed è bene cautelarsi e decidere per tempo per condurre la propria vita, per quanto possibile, in modo autonomo.

Autodeterminazione anziché determinazione da parte di terzi: il mandato precauzionale