Il potere dei tassi d’interesse
Articoli

Il potere dei tassi d’interesse

Quali fattori determinano l'ammontare degli interessi e la loro dinamica? Conoscere le correlazioni aiuta a essere maggiormente a proprio agio nella comprensione dei tassi ipotecari e della loro evoluzione.

I tassi d'interesse non sono altro che il prezzo per la messa a disposizione di denaro e capitale. Poiché chi fornisce il capitale, ovvero il creditore, rinuncia ad usare diversamente il proprio capitale durante questo periodo, come per esempio per il consumo, desidera ottenere una remunerazione sotto forma di pagamenti di interessi periodici. L'ammontare degli interessi nell'ambito di un'economia di mercato risulta nel prezzo di equilibrio tra domanda e offerta sul mercato dei capitali. Attraverso provvedimenti di politica monetaria è possibile influenzare l'ammontare dell'interesse. Al momento l'offerta è elevata e la domanda scarsa. Ne conseguono tassi d'interesse bassi. In caso opposto, ne derivano tassi d'interesse elevati.

I crediti sono il lubrificante dell'economia. L'ammontare degli interessi influisce quindi in maniera determinante sull'andamento della congiuntura. I tassi d'interesse bassi sono sinonimi di capitale conveniente, tanto che molti investimenti di capitale risultano redditizi e quindi vengono effettuati. Se invece i tassi d'interesse sono elevati, numerosi progetti d'investimento non risultano più interessanti e quindi non vengono effettuati. A risentirne sono la produzione e l'occupazione, e la congiuntura si raffredda.

La curva dei rendimenti

L'ammontare degli interessi varia a seconda della scadenza del prestito. La curva dei rendimenti replica questo nesso tra il livello dei tassi d'interesse e la durata del vincolo. Di norma, la curva dei tassi tra il segmento a breve termine (durata fino a un anno) e quello a lungo termine (durata a partire da dieci anni) mostra un'inclinazione positiva. Difatti, i finanziatori generalmente preferiscono la liquidità e sono disposti a mettere a disposizione capitale a lungo termine e quindi a correre rischi solo se in cambio ricevono un premio supplementare, e ciò spiega la tendenza al rialzo.