digitalizzazione-e-telemedicina-stanno-riducendo-la-spesa-sanitaria
Articoli

La rivoluzione digitale nella sanità

Il settore sanitario, attualmente sotto pressione in tutto il mondo, sta vivendo una vera e propria rivoluzione, alimentata da fattori demografici, tecnologici e finanziari. I progressi della digitalizzazione, come le app per la salute o la telemedicina, dovrebbero ridurre a lungo termine i costi sanitari.

Secondo l'Ufficio federale di statistica, in Svizzera i costi sanitari sono aumentati di circa l'800 per cento dal 1960 al netto dell'inflazione (in termini assoluti di circa il 3600 per cento). Dal raffronto di questo dato con una crescita dei salari rettificata per l'inflazione pari ad appena il 16 per cento nello stesso periodo emerge chiaramente un aumentato potenziale di conflitto a livello sociale. Anche considerando i costi sanitari pro capite, l'incremento del 500 per cento in termini reali risulta ancora ben al di sopra della crescita generale dei salari.

Il maggiore incremento relativo dei costi (+1300 per cento) si è osservato nell'ambito di amministrazione e prevenzione, anche se queste voci rappresentano solo il 6,1 per cento della spesa sanitaria complessiva. In termini assoluti, trattamenti stazionari e ambulatoriali hanno registrato l'aumento dei costi più marcato, che risultano rispettivamente di nove e undici volte superiori rispetto al 1960. Molto probabilmente la spesa sanitaria continuerà a crescere in modo non proporzionale, dato l'aumento dell'aspettativa di vita a parità di altre condizioni. Dati analoghi sono presenti in tutti i paesi industrializzati.

La digitalizzazione sta trasformando il sistema sanitario

Oggi le tecnologie digitali consentono una sostanziale riduzione dei costi in svariati ambiti con un contestuale miglioramento dell'efficienza a livello di prevenzione, diagnosi e terapie. La diffusione commerciale di queste nuove opportunità nel prossimo futuro finirà senz'altro per rivoluzionare il settore sanitario in tutto il mondo.

Questo sviluppo dovrebbe interessare tutti i settori della sanità. In concreto, ciò significa

  • ricerca e sviluppo di nuovi farmaci, terapie e strumenti 
  • trattamenti più efficaci e convenienti 
  • processi migliori e più convenienti
800 %

questo l'aumento della spesa sanitaria al netto dell'inflazione

I costi sanitari possono diminuire

Oltre la metà di tutte le attività in ambito sanitario potrebbe essere svolta in modo più conveniente e più efficiente già nei prossimi dieci anni. Alcuni esempi.

In primo luogo, il calo esponenziale dei costi legati alla capacità di calcolo, noto anche come legge di Moore, che ci ha portati a conoscere i software ad apprendimento automatico e l'intelligenza artificiale, renderà più rapido ed economico lo sviluppo di nuovi medicinali.

In secondo luogo, i costi per la decodifica del genoma umano sono notevolmente diminuiti. Se nel 2001 erano ancora pari a centinaia di milioni di franchi, oggi sono calati a centinaia di franchi. Ciò apre numerose possibilità di miglioramento delle prestazioni a livello di diagnostica, prevenzione, ma anche terapia per diverse malattie. In questo modo, è stato ad esempio possibile aumentare il tasso di risposta per alcuni pazienti di cancro da circa il 7 per cento a oltre il 70 per cento.

Meno errori grazie alla digitalizzazione

Robotica chirurgica, medicina personalizzata, biotecnologia, tecnologie mediche e protesi di prossima generazione, resi possibili solo dalle tecnologie digitali, promettono trattamenti di gran lunga più convenienti e migliori. Un esempio: secondo le stime, ogni anno vengono eliminati farmaci per un valore di oltre 300 miliardi di franchi a causa di impieghi non precisi.

Soprattutto in caso di epidemie, diabete o dolori cronici, semplici protesi o sensori consentono di curare con successo milioni di pazienti in modo migliore, più semplice e più efficiente in termini di costi. Infine, la tecnologia moderna può ridurre il lavoro del personale, consentendo agli operatori sanitari di dedicarsi più intensamente ai propri pazienti. Le tecnologie che supportano le procedure decisionali in ambito clinico permettono di ridurre gli errori di diagnosi e le differenze di trattamento.

Nel prossimo futuro il settore sanitario sarà interessato da una vera e propria rivoluzione in tutto il mondo

Burkhard Varnholt, CIO Swiss Universal Bank / Deputy Global CIO

App per la salute e telemedicina sempre più importanti

Con i servizi di telemedicina si possono superare le barriere non solo a livello geografico. Gli sviluppi sociali e giuridici creeranno anche le condizioni per un impiego responsabile della digitalizzazione nella sanità. Il fatturato delle app di telemedicina, dai sensori per la misurazione delle pulsazioni e la glicemia a quelli per la localizzazione dei virus influenzali, dal 2013 è cresciuto di ben nove volte, passando da 2,4 miliardi di dollari a circa 21 miliardi di dollari. Molte di queste app possono prevenire malattie e costi.

La rivoluzione nella sanità è ancora in ombra rispetto ai sistemi già esistenti. Ma con la forza positiva della creatività finirà per imporsi. Gli investitori dovrebbero investire già oggi in questo sviluppo.