economia-cinese-crescita-nonostante-le-sfide
Articoli

L'economia cinese si trova di fronte ad alcune sfide. Ma riuscirà a superarle.

Nonostante la guerra commerciale, per l’economia cinese l'anno d'investimento 2019 dovrebbe essere positivo. Scoprite come la Cina sta affrontando queste sfide e perché il paese continua a offrire opportunità d’investimento.

L’economia cinese determina l’andamento del commercio mondiale

Il concetto di «Via della Seta», che descrive la rotta commerciale storica dalla Cina al Mediterraneo orientale, oggi comprende una nuova dimensione: con il programma «Belt and Road Initiative» il governo cinese ha dato vita a enormi progetti infrastrutturali tra cui strade, ponti e il potenziamento di linee ferroviarie, oltre al settore navale e aereo. Avviati poco meno di sei anni fa, questi progetti costituiscono il fondamento del traffico strategico di merci del XXI secolo.

L’esperienza mostra: gli investimenti in infrastrutture moderne favoriscono lo sviluppo dell’intera economia al pari di nessun’altra categoria d’investimento. I economisti ritengono pertanto che la «Belt and Road Initiative» porterà a un’ulteriore crescita del prodotto interno lordo della Cina e dei paesi coinvolti pari al 4 per cento, ossia di circa 240 miliardi di dollari.

la-belt-and-road-initiative-collega-l'-economia-cinese-con-il-mondo

La «Belt and Road Initiative» collega l’economia cinese con il mondo.

Fonte: Geopolitical Intelligence Services, Debate: What China’s new Silk Road means for Europe, 27.11.2017 (lien)

Shenzhen è l’emblema della crescita economica cinese

Shenzhen, con una popolazione di diversi milioni di abitanti, è il simbolo del potenziale di crescita cinese. L’ex villaggio di pescatori in collina negli ultimi 50 anni si è trasformato in una metropoli di oltre 12 milioni di abitanti con il terzo porto container mondiale, ed è tra le città con la più rapida crescita al mondo. L’introduzione della zona economica speciale alla fine degli anni Ottanta ha attirato molti investitori esteri. Oggi nella metropoli si producono ben nove componenti elettronici mondiali su dieci.

Per promuovere a lungo termine questa crescita trainata dall’high-tech e aumentare la competitività di altri settori, quattro anni fa è stato lanciato il programma «Made in China 2025». L’obiettivo è sostenere determinati settori economici come, ad esempio, biotecnologie, intelligenza artificiale en energie rinnovabili. Il programma promuove la creazione di un know-how locale attraverso agevolazioni fiscali e sovvenzioni mirate. Le aziende dovranno essere portate ai massimi livelli in termini di qualità, sostenibilità e innovazione: Abbandonare il modello ad elevato tasso di impiego di lavoro a basso costo a favore di forme di lavoro ad alto contenuto tecnologico.

il-boom-dell'-economia-cinese-è-dovuto-alla-forte-espansione-delle-infrastrutture

Il boom dell’economia cinese è dovuto alla forte espansione delle infrastrutture.

Nel 2016 sette dei dieci porti commerciali maggiori del mondo si trovavano sul suolo cinese. Shenzen si colloca nettamente in testa alla classifica.

Volume in milioni di TEU.
Fonte: Visual Capitalist, «Visualizing the World’s Busiest Ports”, Aggiornamento: 2016.

Le aspettative per l'economia cinese potrebbero essere superate

Quest'anno la situazione per gli investitori in azioni dei paesi emergenti dovrebbe migliorare. Da un lato, le valutazioni dettate dalla correzione sono nuovamente migliorate, ovvero sono divenute più convenienti, nonostante il rallentamento della crescita. Dall’altro, i mercati non ipotizzano una pronta risoluzione della controversia commerciale, nonostante i primi passi avanti nelle discussioni in materia di dazi; ciò significa che le aspettative sono basse e possono essere superate.

Qualora una soluzione della disputa commerciale dovesse farsi attendere a lungo, la Cina disporrebbe comunque di sufficiente spazio di manovra fiscale e monetario per stimolare la crescita. Inoltre, sono già state introdotte misure specifiche volte a rafforzare il mercato azionario. Il governo ha infatti annunciato la creazione di speciali linee di liquidità per sostenere in qualsiasi momento la liquidità di mercato per i titoli domestici in valuta locale, le cosiddette azioni A, e poter investire temporaneamente in imprese solide con carenze di liquidità.

La crescita economica della Cina prosegue, sebbene in misura minore

Nel raffronto globale i tassi di crescita a lungo termine della Cina rimarranno verosimilmente superiori alla media e solidi, anche se più bassi rispetto allo scorso anno. La crescita attesa di quest’anno pari al 6,2 per cento, pur essendo ai livelli più bassi degli ultimi 30 anni, è comunque più del doppio di quella degli Stati Uniti e ben al di sopra della crescita del PIL mondiale, pari al 3,0 per cento. Anche le valutazioni convenienti sul mercato azionario dovrebbe offrire un’ideale opportunità di ingresso o di riacquisto su posizioni esistenti nel mercato azionario cinese.