Ristrutturare e trasformare con i fondi della previdenza. Che cosa è consentito?
Articoli

Ristrutturare e trasformare con i fondi della previdenza. Che cosa è consentito?

La ristrutturazione di un'abitazione di proprietà può risultare molto costosa. In determinate circostanze, un aiuto prezioso può arrivare dai fondi della propria previdenza per la vecchiaia. Proseguite la lettura per scoprire quando è possibile prelevare capitale dal pilastro 3a per una ristrutturazione e come impiegare i fondi della cassa pensione nell'ambito della promozione della proprietà d'abitazioni.

Ristrutturazione con capitale del pilastro 3a

La maggior parte degli svizzeri è consapevole che nell'ambito della promozione della proprietà d'abitazioni è possibile utilizzare fondi prelevati dal 3° pilastro per l'acquisto di un'abitazione propria. Molti non sanno invece che l'avere della previdenza vincolata può essere utilizzato anche per il finanziamento di ristrutturazioni e trasformazioni se si tratta dell'abitazione propria in cui si risiede. In tal caso è possibile effettuare un prelievo anticipato dell'avere del conto o deposito del pilastro 3a, oppure darlo in pegno alla banca per ottenere un aumento dell'ipoteca.

La costituzione in pegno o il prelievo dell'avere del pilastro 3a è possibile sia per ristrutturazioni volte alla conservazione del valore, sia per trasformazioni finalizzate al suo aumento. Alcuni esempi sono la ristrutturazione dell'involucro dell'edificio, l'installazione di una nuova cucina o la creazione di una veranda. La manutenzione ordinaria della proprietà abitativa, come ad esempio le riparazioni, nonché i cambiamenti con carattere di lusso non possono invece essere finanziati con fondi del 3° pilastro.

La promozione della proprietà d'abitazioni consente questi lavori di ristrutturazione

Sono ammessi ad esempio:

  • impianti fotovoltaici per il riscaldamento o la produzione di acqua calda
  • risanamento dell'impianto di riscaldamento
  • rinnovo della facciata (incluse tapparelle, persiane)
  • rifacimento del sottotetto
  • rinnovo delle finestre
  • sostituzione di pavimenti
  • risanamento del tetto
  • rifacimento della cantina
  • rinnovo dell'intera cucina inclusi elettrodomestici
  • rinnovo dell'intero bagno
  • risanamento del camino se fa parte dell'impianto di riscaldamento e non è stato installato in un secondo momento
  • le fatture degli architetti vengono inserite se non superano il 20% del prelievo

Non sono finanziabili con i fondi della previdenza, ad esempio:

  • piscina
  • sauna
  • garage
  • sostituzione di mobili
  • sostituzione di singoli elettrodomestici
  • casetta da giardino
  • lavori di giardinaggio
  • piccole riparazioni quotidiane
  • ristrutturazioni eseguite dallo stesso proprietario

Prelievo di fondi dal pilastro 3a per ristrutturazione: le regole

Relativamente all'impiego di fondi del 3° pilastro per le ristrutturazioni valgono regole rigorose: ad esempio, un prelievo anticipato è possibile solo ogni cinque anni e solo fino a cinque anni prima del raggiungimento dell'età ordinaria di pensionamento. Successivamente, dal conto o deposito del 3° pilastro è possibile prelevare solo l'intero patrimonio. Inoltre i lavori devono essere documentabili per mezzo di fatture di architetti e artigiani. I documenti giustificativi possono risalire al massimo a un anno prima del prelievo. Si deve anche tenere presente che al momento del versamento il capitale prelevato dal 3° pilastro deve essere tassato a un'aliquota ridotta e separatamente dagli altri redditi. Una costituzione in pegno dell'avere o un aumento dell'ammontare costituito in pegno è possibile in qualsiasi momento.

Ristrutturazione con capitale del pilastro 3a: può valerne la pena

Con l'avere accumulato nel pilastro 3a è possibile coprire i costi delle ristrutturazioni. E il vantaggio è doppio. Chi utilizza fondi del 3° pilastro per ristrutturazioni e trasformazioni dell'abitazione di proprietà assicura il mantenimento del suo valore e beneficia di vantaggi fiscali. Questi costi, infatti, se non sono finalizzati a un incremento del valore, possono essere portati in deduzione al momento di versare le imposte.

Desiderate maggiori informazioni sul finanziamento di ristrutturazioni e trasformazioni con fondi della previdenza?

Contattateci ora This link target opens in a new window
Saremo lieti di assistervi. Non esitate a contattarci al numero 0844 100 113.