cosa-comporta-automazione-per-voi-come-impresa
Articoli

Automazione: cosa comporta per voi come impresa?

La quarta rivoluzione industriale, che porterà all’automatizzazione del lavoro, è ormai alle porte. In futuro le macchine saranno controllate in modo intelligente e autonomo e saranno connesse tra loro. In nome dell’efficienza. Ma cosa significa questo per il mondo del lavoro? Quali benefici possiamo trarne?

L’automazione è ovunque

Dal biglietto ferroviario elettronico al pagamento tramite smartphone - l'automazione riguarda tutti noi, giovani e meno giovani. Sostanzialmente che il lavoro umano viene sostituito dalle macchine. Se ne possono trovare esempi nel commercio al dettaglio, nel settore finanziario ma anche nel trasporto pubblico. È di poco tempo fa l’annuncio delle Ferrovie Federali Svizzere (FFS) dell’introduzione di moderni distributori automatici di biglietti elettronici. I supermercati come Migros e Coop sfruttano l’automazione già da diverso tempo: i clienti possono pagare autonomamente la spesa utilizzando i self-scanners.

Un altro settore d’impiego è quello della sanità. Nei grandi ospedali molti interventi chirurgici sono ormai effettuati dal modernissimo robot Da Vinci. Pur non operando in completa autonomia, le braccia meccaniche sono in grado di superare il tremore della mano umana.

I vantaggi per le imprese

Per le imprese i rapidi sviluppi tecnologici rappresentano un grande potenziale. I datori di lavoro possono trarre vantaggio sostanzialmente da due diversi tipi di automazione:

  1. Automazione robotizzata
    Consiste nell’affidare a robots attività umane ripetitive e strutturate. L’uomo non deve più svolgere lavori monotoni.
  2. Automazione intelligente
    Consiste nell’applicare l’automazione anche ad attività intelligenti come approccio sistematico, facendo comunicare le macchine tra loro o direttamente con i clienti.

L'automazione migliora le prestazioni del sistema sanitario

L’automazione robotizzata e l’automazione intelligente presentano i seguenti vantaggi per la diagnostica e la ricerca in campo medico:

  • Aumento immediato dell’efficienza
    Grazie all’ampia raccolta di dati, è possibile individuare molto rapidamente con un solo processo gli ambiti inefficienti o superflui. Attività quali l’analisi dei dati, che in passato richiedevano ore, con la giusta tecnologia possono essere svolte perlopiù nel giro di pochi minuti, se non addirittura secondi. Anche dalle analisi del sangue si può ad esempio giungere a una rapida diagnosi.
  • Immediato miglioramento della qualità
    I processi automatizzati negli ospedali non conoscono momenti di stanchezza o disattenzione. Ne derivano flussi lavorativi ininterrotti con una maggiore percentuale di successo in relazione ad interventi e diagnosi. Soprattutto per gli interventi di routine si ricorre sempre più alle macchine.
  • Rigorosa osservanza delle regole
    L’automazione garantisce il rispetto delle disposizioni legali e riduce dunque il rischio di errori normativi.1  In campo medico, softwares moderni assicurano che i pazienti firmino tutta la documentazione richiesta prima di un intervento chirurgico ai fini di una sicura degenza ospedaliera.2

In futuro non si dovranno più sostituire medici, bensì potenziarne la posizione con l'impiego di dispositivi digitali e di altro tipo.

James Madara, MD, Executive Vice President e CEO, American Medical Association (AMA) Assemblea annuale AMA – 11 giugno 2016

Il collega automatico – un pericolo o un aiuto per l’uomo?

Alla luce di tutte queste considerazioni, ci si chiede in che misura in futuro sarà ancora richiesto il lavoro umano. A prima vista l’automazione porta a una riduzione dei posti di lavoro, rendendo obsoleti diversi profili professionali. Tuttavia, alcuni attuali studi dimostrano il contrario.1 Laddove uomo e macchina vengono integrati in maniera complementare in un processo operativo, aumenta quindi la produttività grazie allo snellimento dei processi. Ne deriva un margine di manovra più ampio nella determinazione dei prezzi.

I segni del cambiamento radicale che interesserà nei prossimi anni il nostro modo di produrre e lavorare sono ravvisabili già oggi. Il fattore trainante di questo sviluppo è la rapidissima crescita della digitalizzazione nell’economia e nella società - il mondo fisico e quello digitale sono sempre più uniti. Molti lavori che si sono sviluppati negli anni sono destinati a cambiare.

Al tempo stesso si creeranno opportunità per nuove aree di attività. Ne sono un esempio le stampanti 3D, che p. es. negli studi di architettura. Anche le e-mails automatizzate, che vengono personalizzate in base alle attività su Internet, fanno parte della quotidianità. Infine, vi è la possibilità di pagare una fattura in pochi secondi mediante un’app che ne legge l’immagine fotografata.

Rivoluzione industriale 4.0

Non è la prima volta che l’umanità si trova di fronte a un’evoluzione di questa portata. La prima, la seconda e la terza rivoluzione industriale hanno introdotto cambiamenti che l’uomo ha saputo sfruttare a suo vantaggio. L’aspetto interessante della quarta rivoluzione industriale è che la possiamo vivere da vicino e possiamo aiutare a plasmarla e influenzarla con il nostro contributo privato e professionale.

le-quattro-fasi-della-rivoluzione-industriale

Le quattro fasi della rivoluzione industriale

Fonte: NZZ

I possibili vantaggi per gli investitori

Il settore sanitario è agli albori di una rivoluzione tecnologica. Gli specialisti di Credit Suisse Research ritengono che nei prossimi dieci anni soprattutto i progressi tecnologici trasformeranno radicalmente la sanità, consentendole di recuperare l'attuale ritardo accumulato.

In nessun altro settore i vantaggi dell’automazione emergono chiaramente come in medicina: da ricerca e sviluppo a terapie e trattamenti innovativi, efficienza ospedaliera, monitoraggio della salute e sistemi di diagnosi precoce. Questa evoluzione a lungo termine contribuirà a ridurre i costi sanitari. Con una previsione di crescita del 15 per cento all’anno, la sanità digitale è uno dei segmenti in maggiore espansione nel settore sanitario.

La tendenza all’automazione non interessa solo la sanità. Anche altri settori puntano in misura crescente all’automazione, che acquisisce così un peso sempre maggiore. Credit Suisse Research individua un certo potenziale di crescita anche nel settore finanziario, logistico e IT.