Andamento della borsa: le azioni continuano a essere allettanti per gli investitori
Articoli

Le azioni presentano potenziale. Quattro ragioni per l’andamento positivo della borsa.

Sono ancora possibili oscillazioni congiunturali, ma con le azioni gli investitori possono beneficiare anche nell'attuale andamento della borsa. Le azioni, infatti, offrono ancora potenziale. È quindi consigliabile una strategia d'investimento ben ponderata, valida a lungo termine.

Verificare regolarmente la propria strategia d'investimento

Per poter beneficiare a lungo termine sui mercati azionari è necessaria una strategia d'investimento ragionata, perché sul lungo periodo essa determina la porzione maggiore del risultato di un portafoglio di investimento. Questo rende ancora più importante rivedere regolarmente la strategia d’investimento. A tal proposito sono rilevanti tre aspetti.

  • In primo luogo, occorre rivedere le ipotesi sul mercato dei capitali a lungo termine e verificare se i rendimenti attesi, i rischi e le correlazioni sono ancora realistici. Il metodo migliore è di farlo con il sostegno della propria banca, che coinvolge numerosi esperti nella calibratura.
  • Mettere in discussione gli obiettivi personali in termini di rendimento e rischi è il secondo pilastro di ogni verifica della strategia poiché le preferenze individuali possono variare – anche gradualmente.
  • Se questo processo viene perseguito in modo coerente, emergono nuove alternative strategiche e raccomandazioni. L’obiettivo consiste nel trovare una strategia d’investimento personale adeguata in ogni momento. Una sfida impegnativa, in particolare nell’attuale periodo di condizioni quadro mutate a livello globale per quanto concerne tassi d'interesse e borse.
la strategia d’investimento è il fattore più importante per la performance

La strategia d’investimento è il fattore più importante per la performance

Fonte: Feri Trust 2002, Financial Analysts Journal, edizione maggio/giugno 1991: Gary Brinson, Brian Singer e Gilbert Beebower, «Determinants of Portfolio Performance II: An Update»; Credit Suisse

Le azioni rimangono attraenti sul lungo termine per gli investitori

Il meglio sulle borse è già passato? Un rapido raffronto tra la ripresa dell’S&P 500 di quest’anno e quella successiva alla Grande Depressione dal 1933 al 1936 potrebbe dare questa impressione. Tuttavia non dimentichiamoci che, alla fine del 1936, l’S&P 500 si attestava a 17 punti. Fino a oggi è arrivato a quota 3500 punti. Secondo il Credit Suisse Global Investment Returns Yearbook 2020, negli ultimi cento anni, inoltre, le azioni svizzere hanno registrato rendimenti nominali pari quasi al 7 per cento all’anno. Sono ottimi segnali. E molti sono i fattori ancora a favore delle azioni.

l’andamento borsistico mostra la ripresa dello s&p 500

L'andamento borsistico dello S&P 500 mostra una rapida ripresa

Ultimo rilevamento: luglio 2020
Fonte: Standard & Poor’s, Yardeni Research
Gli andamenti di valore storici e gli scenari sui mercati finanziari non sono indicatori attendibili per i risultati futuri.

Quattro ragioni per l'andamento positivo delle borse

1. Il più grande «doping dell’economia» della storia

Quattro principali stimoli stanno attualmente sostenendo l’economia statunitense: ci riferiamo a stimoli fiscali, monetari, valutari e creditizi. Risulta evidente come il totale delle misure di stimolo di quest’anno sia circa il doppio di quello della grande crisi finanziaria del 2008. Non c’è da stupirsi che queste misure agiscano come elementi di stimolo sulle borse.

Non dovrebbe più essere possibile fare marcia indietro: il successo della rivitalizzazione statale dei grandi settori economici ha risvegliato la fiducia sul piano della fattibilità, che per il momento rende illusoria la riduzione del debito e suggerisce che gli stessi percorsi di stimolo saranno intrapresi di nuovo per crisi future. E questo ovviamente funziona – almeno finché lo Stato avrà un accesso gratuito e illimitato al capitale.

gli stimoli influenzano l’andamento della borsa

L’iniezione economica assicura un promettente andamento della borsa

Punteggio combinato politica USA (fiscale, monetaria, tassi di cambio, concessione di crediti), standardizzato
Ultimo rilevamento: 3T 2019, previsioni fino al 3T 2020
Fonte: Refinitiv, Credit Suisse

2. Gli istituti di previdenza necessitano di quote azionarie più elevate

Nel 2008 le casse pensioni di tutto il mondo hanno spostato in media l’11 per cento dei loro investimenti azionari verso le obbligazioni e gli immobili. Fino a oggi questo cambiamento strategico è rimasto immutato. Ma ora molti istituti di previdenza prevedono di aumentare nuovamente la quota azionaria. In tutto il mondo, gli istituti previdenziali dispongono oggi di investimenti pari a un equivalente di 100 bilioni di franchi svizzeri. Ciò dimostra che le riserve in borsa sono ancora ben lungi dall'essere esaurite.

3. Valutazione del rischio favorevole

A lungo termine, la valutazione delle azioni suggerisce tuttora un ulteriore potenziale di rialzo. A seconda del mercato, i premi di rischio delle azioni suggeriscono ancora un potenziale di utile tra il 10 e il 30 per cento per i prossimi 12 mesi.

4. Protezione dai rischi d'inflazione

Gli investitori temono un’inflazione strisciante. Il fatto stesso che gli Stati siano oggi i maggiori debitori rafforza la preoccupazione di molti. Ma ecco cosa dovrebbero considerare gli investitori in tale contesto: aumenti moderati dei prezzi significano di solito anche incrementi moderati degli utili («effetto pull»), ma anche riduzioni del valore delle obbligazioni, che spingono al passaggio ad azioni («effetto push»). Solo a partire da tassi d’inflazione del 3–4 per cento l’inflazione compromette il valore delle azioni.

Avete domande su questo argomento?

Richiedere una consulenza This link target opens in a new window
Saremo lieti di aiutarvi. Non esitate a contattarci al numero 0844 844 005.