News and Insights

La nuova frontiera della sicurezza

L’esigenza di sicurezza e protezione cresce costantemente sotto la spinta di sviluppi tecnologici come il cloud o il 5G. Per il futuro ci attendono sfide importanti, ma stanno emergendo sempre più aziende innovative che propongono soluzioni intelligenti per affrontarle.

Gli investitori possono quindi beneficiare di questa nuova dinamica nel settore della sicurezza.

La popolazione globale è in aumento; gli spostamenti e le migrazioni di massa pongono sfide ancora più complesse ai governi; le infrastrutture e gli stabilimenti industriali sono sempre più presi di mira da attacchi fisici e virtuali; gli habitat e il sostentamento di molte persone sono minacciati.

Nel prossimo futuro la richiesta di prodotti che scongiurino efficacemente attacchi e minacce aumenterà a un ritmo annuo del 5–8%.

Qualcuno potrebbe obiettare che questi megatrend non hanno conseguenze sulla vita quotidiana individuale. L’obiezione arriverebbe da persone che, in quasi tutti i paesi sviluppati, godono del privilegio di sistemi di sicurezza e protezione efficaci. Operativi 24 ore su 24, 7 giorni su 7, questi sistemi si fanno sentire in tanti modi diversi, a partire dalla colazione e dalla possibilità di gustare il cibo senza timori, perché esiste un’assistenza sanitaria ben funzionante. Quando ci mettiamo in viaggio, o saliamo sui mezzi di trasporto pubblici, ci affidiamo a innumerevoli sistemi di sicurezza montati sulle nostre auto o che ci proteggono all’interno di infrastrutture come gli aeroporti e i terminal navali. Sul posto di lavoro, gli scanner antivirus e i firewall vegliano sui nostri sistemi informatici mentre app sofisticate ci consentono di effettuare pagamenti in piena sicurezza. Beneficiamo di un elevato livello di sicurezza ambientale – grazie, ad esempio, allo smaltimento ecologico dei rifiuti – e a una prevenzione del crimine operativa quasi a tutto campo. Sono molti i risultati che diamo per scontati.

Un percorso di crescita stabile

Sicurezza e protezione sono valori che non dovremmo dare per scontati. Possono essere garantite solo se esistono le strutture necessarie, se sono stati definiti processi adeguati e finanziati gli investimenti opportuni. Per fare tutto questo sono necessari ingenti stanziamenti di fondi. I ricavi generati in tutto il mondo da prodotti e servizi per la sicurezza e la protezione sono attualmente stimati in 500 miliardi di USD. In un’ottica di lungo termine, gli esperti prevedono una crescita annua media del 7,7% tra il 2004 e il 2024. Per i prossimi anni ci si aspettano tassi di crescita del 5–8%.

La domanda è alimentata non solo dai megatrend fin qui descritti, ma anche dagli sviluppi tecnologici che richiedono prodotti e servizi sempre più innovativi per garantire sicurezza e protezione. Questo fenomeno trova un’evidente dimostrazione, ad esempio, nella tecnologia del cloud e del 5G.

Sicurezza e protezione nella vita quotidiana

La domanda di soluzioni 5G integrate trae impulso dalle potenziali minacce a infrastrutture come le reti elettriche e gli oleodotti.

Gli utenti del cloud non devono cadere dalle nuvole

La trasformazione digitale sta diventando inevitabile per molte grandi aziende che si trovano a dipendere in misura crescente da un’infrastruttura cloud. Per i Chief Information Officer (CIO) questo sviluppo costituisce per certi versi un motivo di preoccupazione, poiché la tecnologia è soggetta a falle di sicurezza. Inoltre, i provider di servizi cloud hanno accesso in qualsiasi momento ai dati salvati, che potrebbero quindi modificare o cancellare inavvertitamente o intenzionalmente. Non è raro che i fornitori di servizi cloud condividano questi dati con terze parti – per esempio con agenzie governative – senza esservi autorizzati. Oltre alle falle di sicurezza e alle perdite di dati, gli utenti del cloud corrono anche il rischio che i loro provider subiscano guasti hardware.

Sostenere che gli utenti del cloud dovranno affrontare sfide immense non è un’esagerazione. Quindi cosa si può fare? I clienti possono ad esempio assumersi il compito di proteggere e assicurare in prima persona le informazioni e i dati salvati nel cloud. Qui entrano in gioco le applicazioni per la sicurezza che sorvegliano il flusso di dati tra una rete aziendale interna e il cloud, identificano i diritti d’uso e registrano le modalità di utilizzo dei dati così come i tool applicati a tale scopo. Gli esperti sono convinti che nei prossimi anni la domanda di tool e applicazioni di questo tipo salirà alle stelle. Sempre più interessanti per gli investitori sono anche le aziende che offrono soluzioni efficienti e sicure per interfacciare utenti e provider di servizi cloud.

Airbag e cinture

La società americano-svedese Autoliv Inc., con sede a Stoccolma, è un caso emblematico del tema «Sicurezza del traffico». Autoliv si definisce leader mondiale nei sistemi di sicurezza per il settore automotive. L’azienda produce una vasta gamma di soluzioni specifiche come airbag, cinture di sicurezza, volanti e sistemi di protezione per i pedoni destinate a tutte le principali case automobilistiche mondiali.

Autoliv ha un organico di 67 000 dipendenti in 27 paesi. Nel 2018 le vendite hanno sfiorato 8,7 miliardi di USD.

Il 5G richiede nuove soluzioni per la sicurezza

La nuova tecnologia del 5G sta ponendo sfide analoghe. È 100 volte più veloce dell’attuale standard 4G e assumerà un ruolo determinante nella diffusione dell’Internet delle cose (Internet of Things, IoT). Per citare due applicazioni che spiccano tra quelle possibili, il 5G permetterà la guida autonoma delle auto e le operazioni chirurgiche da remoto. Ma cosa ne sarà della sicurezza? Con il 5G il numero di utenti finali della rete crescerà in misura esponenziale. Aumenteranno però anche le vulnerabilità, poiché tutto ciò che occorre agli hacker è un punto di accesso per penetrare nella rete e, nel peggiore degli scenari, manipolarla. È facile immaginare il caos che si potrebbe creare sulle strade e i rischi che tutto ciò comporterebbe per la sicurezza. Le minacce potenziali a reti elettriche, approvvigionamenti idrici, oleodotti e simili sono sempre più all’ordine del giorno nell’epoca del 5G e quindi richiedono lo sviluppo di soluzioni 5G integrate. Anche in questo caso prevenzione, protezione e sicurezza sono i motori di un nuovo segmento di mercato. Per gli investitori tematici approfondire la questione potrebbe avere i suoi vantaggi.

Scope – Rivista

Registrati