Sponsoring

Lo sponsoring è da anni una componente fondamentale della strategia aziendale di Credit Suisse. Come avviene già in tutti i nostri settori operativi, qualità, continuità e rapporti di partnership sono considerati una priorità.

Passione e aspirazione all'eccellenza

Per quanto riguarda la sponsorizzazione, Credit Suisse collabora con istituzioni selezionate. Alcune, come la National Gallery di Londra o il Teatro Bolshoi, sono famose in tutto il mondo. Altre, invece, hanno una rilevanza soprattutto regionale e nazionale. Tra queste ultime citiamo per esempio l'Associazione Svizzera di Football con tutte le sue squadre nazionali, il Lucerne Festival o il Kunstmuseum Bern. In qualità di ambasciatore della banca, a Roger Federer è riservato un ruolo tutto particolare. Tuttavia, indipendentemente dal grado di notorietà e dal settore in cui operano, tutti i partner sono accomunati dalla passione con cui si dedicano al loro lavoro e dall'aspirazione all'eccellenza, valori pienamente condivisi anche da Credit Suisse.

Preferenza per le partnership a lungo termine

Lo sponsoring è un aspetto costante della nostra strategia aziendale e delle comunicazioni da oltre 40 anni ed è incentrato principalmente su cultura e sport. Il nostro sponsoring culturale sostiene soprattutto singole persone, organizzazioni e istituzioni che operano in tutto il mondo nel campo della musica classica e delle arti figurative. Lo sponsoring sportivo, a carattere prevalentemente nazionale, è incentrato su calcio, golf ed equitazione. Un ruolo tutto particolare è riservato invece a Roger Federer, che dal 2009 è ambasciatore globale di Credit Suisse.

Promozione dei giovani talenti 

Siamo consapevoli che le grandi prestazioni a livello sportivo e culturale sono possibili solo se i talenti vengono sostenuti sin dai loro primi passi. Proprio per questo la promozione delle giovani leve è parte integrante della strategia di sponsoring di Credit Suisse. Per esempio, la metà dei contributi di sponsoring destinati all'Associazione Svizzera di Football va alla formazione dei giovani talenti. Con risultati lusinghieri: il titolo mondiale conquistato nel 2010 dalla Nazionale Under 17 e il secondo posto della Under 21 agli Europei del 2011 dimostrano che il calcio giovanile elvetico ha tutto il potenziale per raggiungere traguardi importanti.

Credit Suisse è a fianco del calcio svizzero dal 1993.

E lo sarà anche in futuro.

Rinnoviamo il nostro impegno anticipatamente fino al 2020.

In ambito culturale, Credit Suisse collabora con istituzioni che sono sempre più di frequente assurte a trampolini di lancio per le carriere di giovani artisti. Gli esempi più lampanti sono quelli del Lucerne Festival in occasione del quale vengono assegnati, a edizioni alterne, il Credit Suisse Young Artist Award e il Prix Credit Suisse Jeunes Solistes, nonché del Credit Suisse Föderpreis Videokunst, al cui vincitore viene data la possibilità di esporre la propria opera al Kunstmuseum Bern.