Global Wealth Report 2016
News & Videos

Global Wealth Report 2016

Il Credit Suisse Research Institute ha pubblicato il Global Wealth Report 2016.

Livelli di ricchezza mondiale nel 2016

Livelli di ricchezza mondiale nel 2016

Fonte: Credit Suisse Research Institute, Global Wealth Report 2016

La settima edizione del Global Wealth Report pubblicato dal Credit Suisse Research Institute conferma la debole evoluzione della crescita della ricchezza mondiale. Negli ultimi 12 mesi la ricchezza mondiale è cresciuta di 3500 miliardi di dollari (o dell'1,4 per cento), fino a raggiungere 256 000 miliardi di dollari. La creazione di ricchezza ha tuttavia semplicemente tenuto il passo con la crescita della popolazione. Di conseguenza, nel 2016 la ricchezza pro capite tra la popolazione adulta, pari a circa 52 800 dollari, è rimasta invariata per la prima volta dal 2008. Tra le maggiori economie, gli Stati Uniti e il Giappone hanno potuto registrare un considerevole incremento della ricchezza, mentre nel Regno Unito si è verificato un calo significativo a causa della svalutazione della moneta.

Variazione percentuale annua della ricchezza mondiale totale, 2000-2016

Variazione percentuale annua della ricchezza mondiale totale, 2000-2016

Fonte: James Davies, Rodrigo Lluberas and Anthony Shorrocks, Credit Suisse Global Wealth Databook 2016

Dal 2008 il Global Wealth Report evidenzia un legame diretto tra crescita della ricchezza delle famiglie a livello globale e aumento degli investimenti finanziari. Nel 2016 si assiste a un'inversione di tendenza, in quanto è aumentata per la prima volta la quota di attivi non finanziari. In totale, i valori reali sono aumentati di 4900 miliardi di dollari, contro un incremento degli investimenti finanziari pari a 330 miliardi di dollari.

Dal rapporto emerge inoltre che la disparità dei redditi, misurata in base alla quota dell'1 per cento e del 10 per cento più ricco tra la popolazione adulta, rispetto al resto della popolazione mondiale adulta, continua a crescere. Mentre la metà più povera possiede nel complesso meno dell'1 per cento della ricchezza totale, il 10 per cento delle persone più facoltose detiene l'89 per cento dell'intero patrimonio globale.

Contributo annuo (%) alla crescita di ricchezza per adulto per componente, 2000-2016

Contributo annuo (%) alla crescita di ricchezza per adulto per componente, 2000-2016

Fonte: James Davies, Rodrigo Lluberas and Anthony Shorrocks, Credit Suisse Global Wealth Databook 2016

Inoltre, dall'inizio del secolo, le economie emergenti hanno influenzato in misura significativa l'allocazione globale della ricchezza. Se nel 2000 le economie emergenti rappresentavano appena il 12 per cento del patrimonio globale, da allora hanno contribuito quasi in ragione del 25 per cento alla crescita della ricchezza globale e ospitano oggi il 18 per cento della popolazione mondiale di ultra-high net worth. La Cina rappresenta da sola il 9 per cento del primo decile di detentori di ricchezza a livello globale: una quota nettamente superiore a quella di Francia, Germania, Italia e Regno Unito.

Oltre ai temi ricorrenti, l'edizione del 2016 del Global Wealth Report illustra le tendenze più significative alla base della piramide della ricchezza globale. Si stima che attualmente il 9 per cento della popolazione adulta globale sia debitore netto – un dato certamente preoccupante. Il rapporto fornisce informazioni approfondite sulla composizione regionale di questo segmento, esplora i fattori strutturali connessi alla povertà e valuta il patrimonio detenuto dai segmenti di popolazione con redditi inferiori.

La piramide della ricchezza globale

La piramide della ricchezza globale

Fonte: James Davies, Rodrigo Lluberas and Anthony Shorrocks, Credit Suisse Global Wealth Databook 2016

Il Global Wealth Report 2016 conferma inoltre l'ottima posizione della Svizzera in diversi ambiti. Dall'inizio del nuovo secolo la Svizzera occupa infatti i vertici delle classifiche internazionali per ricchezza media. Inoltre, dal 2012 la ricchezza pro capite tra la popolazione adulta supera ogni anno 500 000 dollari - una soglia mai raggiunta da altri paesi. Da 2001 alla Svizzera spetta anche il primato della ricchezza mediana.

Ecco alcune delle più importanti conclusioni per la Svizzera:

  • Nel 2016 il patrimonio totale delle famiglie in Svizzera è pari a 3500 miliardi di dollari, ovvero all'1,4 per cento della ricchezza globale, a fronte di una popolazione adulta che rappresenta solo lo 0,1 per cento di quella mondiale.
  • Gli svizzeri sono undici volte più ricchi rispetto alla media globale.
  • Per rientrare nell'1 per cento più facoltoso in Svizzera si devono detenere almeno 5 milioni di dollari - una cifra più che raddoppiata dall'inizio del nuovo secolo.
Ricchezza pro capite tra la popolazione adulta a metà 2016 nelle principali economie, in migliaia di dollari

Ricchezza pro capite tra la popolazione adulta a metà 2016 nelle principali economie, in migliaia di dollari

Fonte: James Davies, Rodrigo Lluberas and Anthony Shorrocks, Credit Suisse Global Wealth Databook 2016