Banking SAI (Lo scambio automatico di informazioni)

SAI (Lo scambio automatico di informazioni)

Che cos'è lo scambio automatico di informazioni?

Per scambio automatico di informazioni (SAI) si intende uno standard nel settore tributario, che definisce in che modo i paesi partecipanti si scambiano reciprocamente informazioni sui conti bancari e i depositi esteri dei contribuenti. Lo standard SAI è stato sviluppato e rilasciato dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE).

Lo standard SAI viene introdotto a livello globale; circa 100 paesi si sono già impegnati per la sua attuazione. In seguito all'introduzione dello standard SAI i paesi partecipanti sottoscriveranno convenzioni e vareranno leggi nazionali. I paesi della "prima fase", noti anche come "Early Adopters", hanno introdotto il SAI entro il 1° gennaio 2016 e si scambieranno le prime informazioni nel 2017. I paesi della "seconda fase" (per esempio la Svizzera) introdurranno lo standard il 1° gennaio 2017. I primi scambi di dati avverranno poi nel 2018. E altri paesi sono già in attesa.

Lo standard SAI presuppone che gli istituti finanziari (p. es. le banche) nei paesi partecipanti identifichino tutti i clienti (incl. i soggetti controllanti di determinate società) che risiedono in un altro paese partecipante. Appena viene identificata una persona soggetta all'obbligo di notifica, l'istituto finanziario notificherà annualmente le informazioni rilevanti alle autorità fiscali locali, le quali a loro volta trasmetteranno questi dati alle autorità fiscali nel paese di residenza della persona soggetta a obbligo di notifica.

Le seguenti informazioni devono essere notificate dagli istituti finanziari e saranno scambiate con le autorità fiscali nel paese di residenza del cliente:

  • Informazioni d'identificazione (p. es. nome della persona fisica o soggetto di diritto, indirizzo, paese di residenza, numero di identificazione fiscale o data di nascita)
  • Informazioni sul conto (p. es. nome dell'istituto finanziario e numero di conto)
  • Informazioni finanziarie (p. es. saldo del conto, dividendi, interessi, altri redditi e proventi delle cessioni)

Quali effetti avrà il SAI sui clienti della banca?

Lo standard SAI presuppone che le banche amplino le procedure esistenti per l'identificazione e la documentazione dei clienti in portafoglio e dei nuovi clienti. Ciò riguarda sia persone fisiche che soggetti di diritto (p. es. società, trust, ecc.). Sulla base degli obblighi di diligenza ampliati, i clienti devono presentare alla loro banca determinate informazioni e documenti che definiscano il loro status nel quadro del SAI.

Da tempo Credit Suisse persegue una strategia focalizzata sulla conformità fiscale e supporta tutte le misure atte a garantire che i mezzi in entrata dei clienti vengano regolarmente dichiarati al fisco. Pertanto Credit Suisse promuove il SAI come standard globale. La banca prenderà immediatamente contatto con i clienti, laddove la loro relazione d'affari con Credit Suisse rientri nel quadro del SAI.

Ulteriori informazioni

Credit Suisse e i suoi collaboratori non possono offrire ai clienti alcuna consulenza di tipo giuridico o fiscale. Tuttavia potete rivolgervi al vostro consulente clientela o visitare il sito web OECD per ottenere maggiori informazioni.

Troverete le risposte alle domande ricorrenti nel seguente documento:

I documenti sotto riportati indicano al cliente se la rispettiva residenza fiscale si trova in una giurisdizione SAI soggetta all'obbligo di segnalazione. Le informazioni sono contenute nel documento relativo al paese in cui il cliente detiene il conto o i conti Credit Suisse.

La Guida alla classificazione delle entità è volta a fornire supporto per il processo di classificazione delle persone giuridiche nell’ottica del SAI e per la compilazione della documentazione richiesta da Credit Suisse allo scopo. I contenuti del documento sono redatti sulla base delle informazioni SAI attualmente disponibili e potrebbero essere modificati qualora siano diffuse ulteriori informazioni rilevanti.

Il documento contiene anche una rappresentazione semplificata per immagini del processo di classificazione. Per stabilire correttamente la classificazione SAI di una persona giuridica si prega tuttavia di fare riferimento alla descrizione testuale dettagliata.

Eventuali termini non descritti nel documento sono definiti nel Glossario.