Modificare località

Si sta per cambiare il posizione di origine da cui si sta visitando Credit-suisse.com.

*La posizione di origine è definito nelle impostazioni del browser e potrebbe non coincidere con la sua nazionalità e/o il suo domicilio.

Indietro
Contact Content

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuet malesuada fames ac turpis egestas sed tempus. Dui vivamus arcu felis bibendum ut tristique et.

«I bisogni fondamentali dell'uomo»

«I bisogni fondamentali dell'uomo»

L'economista Soumitra Dutta non ritiene che la tendenza allo scetticismo nei confronti del progresso economico in Occidente rappresenti un pericolo per la sua capacità di innovazione.

Soumitra Dutta (56 anni) è professore di economia presso la Cornell University. Originario dell'India, è coeditore e autore del Global Innovation Index (in collaborazione con la World Intellectual Property Organization e con l'Insead) e copresidente del Global Future Council on Innovation Ecosystems del Forum economico mondiale (fino alla fine del 2019), nonché membro del Davos Circle.

Soumitra Dutta

"Il timore di perdere il posto di lavoro è un fattore determinante per l'incertezza economica in Occidente."

- Soumitra Dutta

Intervista Oliver Adler, capo-economista di Credit Suisse Svizzera

Soumitra Dutta, gli intervistati desiderano imprimere l'accelerazione maggiore alle questioni economiche. Come se lo spiega?

Vorrei citare la piramide dei bisogni dello psicologo americano Abraham Maslow, che descrive una gerarchia dei bisogni umani. Nella parte inferiore si collocano gli elementi fisiologici fondamentali come cibo e sicurezza, sui gradini superiori desideri sociali come l'amore, l'apprezzamento e la realizzazione personale. Un'economia forte copre i bisogni fondamentali dell'uomo.

In quasi tutti i Paesi esaminati, la mobilità elettrica gode di un enorme sostegno. Perché?

In tutto il mondo si presta maggiore attenzione alla sostenibilità e la tendenza verso fonti energetiche alternative è parte di questa trasformazione globale. I veicoli elettrici e analoghi dispositivi ad azionamento digitale sono certamente parte della transizione verso fonti energetiche alternative. Inoltre, ritengo che la mobilità elettrica sia rappresentativa del progresso delle tecnologie digitali. Tutti i settori subiscono una trasformazione per effetto delle tecnologie digitali e le persone vedono la trasformazione digitale come una grande sfida e, al tempo stesso, come un'opportunità. Comprendono che lo sviluppo economico futuro delle loro nazioni e quindi il loro stesso benessere personale è direttamente collegato al successo dell'introduzione delle tecnologie digitali.

Per quanto riguarda il rallentamento del progresso economico, la principale preoccupazione è l'outsourcing, in particolare nei Paesi industrializzati.

Ciò dimostra che l'ascesa dei mercati emergenti, in particolare di alcuni importanti Paesi come la Cina, suscita preoccupazioni in Europa e Nord America. Le persone temono la delocalizzazione di posti di lavoro in questi mercati emergenti come già accade, ad esempio, nel settore manifatturiero. Il timore di perdere il posto di lavoro è un fattore determinante per l'incertezza economica in Occidente.

I Paesi con il maggior desiderio di progresso economico sono il Brasile, la Cina e il Sudafrica. Ma nessun Paese europeo o nordamericano si colloca tra le prime 7 posizioni. Vi è il rischio che questi Paesi rimangano indietro in tema di innovazione?

Non vedo alcun rischio immediato, poiché questi Paesi dispongono al loro interno di istituzioni molto forti, di università eccellenti e di enorme capitale umano. Inoltre, possiedono una forza di attrazione per talenti e capitali su scala globale. Ci vorrà molto tempo prima che i cittadini dei Paesi emergenti, compresa la Cina, raggiungano il tenore di vita dell'Occidente.

Se potesse arrestare o accelerare una determinata tendenza congiunturale, quale sceglierebbe?

Sicuramente accelererei l'introduzione delle tecnologie digitali oppure – in sintonia con i risultati del sondaggio – la mobilità elettrica. La trasformazione digitale si sta affermando ovunque attorno a noi e le aziende e le nazioni che assumeranno un ruolo guida in questa trasformazione avranno successo anche nel nuovo mondo digitalizzato. Questa trasformazione potrebbe anche apportare un contributo alla sostenibilità.

Informazioni supplementari