Nannette Hechler: "L'aumento dei rendimenti è indice di un clima favorevole"
Articoli e storie

Nannette Hechler: "L'aumento dei rendimenti è indice di un clima favorevole"

Ogni mese i mercati finanziari sembrano essere dominati da un tema diverso. Sopiti i timori di una guerra commerciale, l'aumento dei rendimenti obbligazionari è tornato a preoccupare gli investitori.

Riteniamo che i rendimenti globali siano destinati ad aumentare ulteriormente poiché nei prossimi mesi è prevista una ripartenza dell'economia mondiale, mentre la Federal Reserve statunitense incrementerà i tassi.

In questo video Nannette Hechler-Fayd'herbe, Global Head Investment Strategy & Research, illustra gli ultimi sviluppi dei mercati finanziari (EN).

By accessing the videos and/or podcasts in this page, you hereby consent to Credit Suisse disclosing your full IP address to YouTube and/or SoundCloud for the purpose of enabling you to view or listen to the content hosted in those platforms. These third party platforms are not operated or monitored by Credit Suisse, and your IP address and any other personal data collected, processed or stored by these third party platforms will be subject to their own privacy policies, and Credit Suisse will not be responsible for their treatment of personal data.

Materie prime trainate dalla riaccelerazione della crescita

Nell'ambito della nostra strategia d'investimento ci concentriamo sui fondamentali che si confermano robusti, pur monitorando attentamente gli sviluppi geopolitici, come la recente decisione degli Stati Uniti di recedere dall'accordo nucleare con l'Iran.
In termini di classi di attività assumiamo un atteggiamento neutrale sulle obbligazioni societarie e negativo sui titoli di Stato. Raccomandiamo una strategia di duration breve sui titoli di Stato dato il rischio di ulteriore aumento dei rendimenti.

Nel frattempo, la prevista riaccelerazione della crescita dovrebbe imprimere slancio alle materie prime, il che spiega il nostro approccio di nuovo positivo. Nell'ambito di questa classe di attività continuiamo a favorire i metalli industriali.

Giudizio positivo sulle azioni, negativo sul dollaro

Riconfermiamo il giudizio ottimistico sulle azioni che, nonostante la stretta monetaria, dovrebbero trarre vantaggio dalla riaccelerazione della crescita. È probabile che il mercato azionario del Regno Unito registri un andamento favorevole grazie all'esposizione a energia e finanzia, settori da noi prediletti. In ambito valutario, ribadiamo il giudizio negativo sul biglietto verde in quanto riteniamo che, dopo un periodo di debolezza, l'economia dell'Eurozona riserverà molte più piacevoli sorprese di quella statunitense.

Investimento a lungo termine nei millennial

In una prospettiva a lungo termine, poniamo l'accento sul Supertrend "I valori dei millennial" (EN). Veri nativi digitali, i millennial restano infatti il fattore chiave di una sempre maggiore digitalizzazione, un trend in cui intravediamo ancora un notevole potenziale.