«È richiesto l'impegno di tutti»
Articoli e storie

«È richiesto l'impegno di tutti»

Andreas Müller dell'Associazione dei Comuni Svizzeri sull'anno del lavoro di milizia e su come promuovere l'impegno sociale.

Nel Barometro delle apprensioni viene chiesto maggior riconoscimento pubblico per il lavoro volontario: come lo si ottiene?

Un obiettivo importante dell'anno del lavoro di milizia era aumentare la considerazione nei confronti degli oltre 100 000 membri del lavoro di milizia svizzera. A questo scopo hanno avuto luogo manifestazioni, pubblicazioni, concorsi di idee, premi, e anche l'edizione di quest'anno della festa nazionale svizzera sul Rütli si è svolta all'insegna del riconoscimento del lavoro di milizia – vi hanno partecipato più di 2000 persone attive nel lavoro di milizia. Nei prossimi anni sono in programma altre attività.

Gli intervistati non escludono altri servizi di milizia obbligatori, analogamente al servizio militare o al servizio civile. Cosa sarebbe ipotizzabile?

Per il 2020 è prevista un'iniziativa popolare che si prefigge l'introduzione di un servizio civile generale. Si tratta di un servizio in cui donne e uomini potranno scegliere tra il militare e altri «servizi». L'idea sarebbe quella di valutare anche attività di milizia come già accade nei vigili del fuoco o in cariche politiche.

Si sostiene un'ampia gamma di provvedimenti per la promozione del lavoro di milizia: quali ritiene opportuni?

Bisogna sempre considerare per chi sono pensati. Per l'assunzione di un'attività di milizia si tratta di distinguere tra «volere», «potere» e «avere la facoltà». Ci sono persone che desiderano impegnarsi, ma a causa delle condizioni quadro, per esempio della loro attività lavorativa, non possono; altre che possono, ma non vogliono per mancanza di motivazione o per paura delle critiche pubbliche – e infi ne altre che non ne hanno la facoltà perché non risiedono nel comune in questione o non possiedono la cittadinanza elvetica che è necessaria per determinati incarichi. A seconda dei casi servono provvedimenti diversi. Un mix di misure differenti è la soluzione migliore per far fronte alla situazione.

Tuttavia, un intervistato su quattro pensa che il lavoro volontario sia una questione privata e che quindi non dovrebbe essere sovvenzionato. Come lo interpreta?

Potrebbe dipendere dal fatto che sussiste una discrepanza tra il consenso di base e la scarsa disponibilità di partecipazione a livello individuale. Tutti sono a favore, ma sono felici se a farsi avanti è il vicino. Il sistema della milizia in politica funziona solo se le cariche sono effettivamente occupate. Per questo tutti sono chiamati a cercare modi affinché il sistema della milizia possa continuare ad esistere anche nel 2030 o nel 2040.