Chi siamo Press Release

Press Release

Distensione sul mercato delle abitazioni

Studio del Credit Suisse sul mercato immobiliare svizzero 2005In Svizzera verranno realizzate quest'anno circa 47 000 abitazioni, tante quante non se ne costruivano ormai da dieci anni. Nella maggior parte dei centri urbani, nell'anno in corso, vi sarà una distensione della situazione del mercato delle abitazioni; solamente nella regione di Ginevra non si profila alcun significativo movimento. È questa la conclusione a cui giungono gli economisti del Credit Suisse nel loro studio di quest'anno dal titolo "Il mercato immobiliare svizzero: fatti e tendenze". Secondo gli autori in tutti i segmenti del mercato delle abitazioni si prevede una crescita dei prezzi più lenta di quella registrata nel 2004. Per quanto riguarda le superfici a uso ufficio, nel 2005 vi sarà un ulteriore lieve incremento delle sovraccapacità, poiché la crescita dell'economia globale di nuovo non sarà sufficiente ad assorbire l'eccedenza di superfici.

Per il 2005 gli economisti del Credit Suisse prevedono una lieve flessione della domanda di spazio abitativo, che si manterrà comunque su un livello complessivamente elevato. Questo andamento è da ricondurre a un flusso immigratorio inferiore a quello registrato negli anni precedenti, alla prevista moderata crescita dei tassi nonché alla stagnazione del reddito disponibile.

Il maggior ampliamento dell'offerta di abitazioni dalla metà degli anni Novanta
Per l'anno in corso gli specialisti del settore immobiliare prevedono che verranno realizzate circa 47 000 unità abitative. Si tratta del più marcato ampliamento dell'offerta registrato dalla metà degli anni Novanta. Anche per il 2005 gli appartamenti in condominio rappresenteranno il principale segmento dell'edilizia abitativa, anche se il settore degli alloggi in affitto recupererà terreno. Qui si attende complessivamente una lieve crescita della quota di abitazioni sfitte. Nonostante questo, tuttavia, gli specialisti del settore immobiliare non prevedono per il 2005 significative perdite di proventi locativi. La crescita dei tassi comporterà piuttosto una crescita dei canoni locativi per le abitazioni già esistenti. Per la locazione di alloggi di nuova costruzione, invece, nella media svizzera non si prevede più alcun rincaro. Al contrario, proprio nell'anno in corso si potrebbe assistere alla flessione dei canoni locativi nel segmento high-end. Nel 2005 la dinamica dei prezzi continuerà a rallentare sia per la proprietà per piani che per le case unifamiliari.

Ancora sovraccapacità sul mercato delle superfici a uso ufficio
Anche il 2005 dovrebbe essere un altro anno difficile per il settore delle superfici a uso ufficio. L'attuale crescita dell'economia globale, infatti, non è nemmeno di gran lunga sufficiente per assorbire l'eccedenza di superfici. Al contrario: proprio nell'estate/autunno del 2005 dovrebbe essere raggiunto il picco massimo di superfici sfitte, soprattutto negli agglomerati urbani Basilea e Zurigo. Dato che nemmeno in seguito è previsto un rapido calo delle sovraccapacità, nell'anno in corso i canoni locativi dovrebbero scendere in maniera più marcata che nel 2004.

Crescente pressione sui canoni locativi per le superfici di vendita
Neppure nell'anno in corso il commercio al dettaglio vedrà un significativo miglioramento dell'andamento degli affari. La creazione di linee di prodotti economici da parte degli offerenti tradizionali e il successo dei discount stranieri sono la conseguenza di questa debole performance di mercato, in quanto una crescita del volume di vendita e quindi del fatturato è possibile solo attraverso una riduzione dei prezzi. Anche se per il 2005 non si prevedono correzioni significative, crescerà la pressione sui canoni locativi delle superfici di vendita al dettaglio.

Gli immobili si guadagnano un posto stabile come categoria d'investimento
Secondo lo studio degli economisti del Credit Suisse, gli immobili si guadagneranno un posto stabile anche come categoria d'investimento. Tra i principali vantaggi vi sono la profonda correlazione con altre categorie d'investimento, nonché il diverso profilo rischio/rendimento. Tramite le azioni e i fondi immobiliari anche i piccoli investitori possono partecipare ai mercati immobiliari. Soltanto alla borsa svizzera vengono negoziati più di 20 diversi prodotti del settore immobiliare elvetico.